Abusi sulla figlia, i testimoni ricordano le parole della madre

La bimba aveva 5 anni quando il padre le usò violenza Nella prossima udienza in aula i periti di accusa e difesa

ORISTANO. Sono a pochi metri di distanza, seduti su banchi opposti. Da una parte l’ex moglie assieme agli avvocati di parte civile, dall’altra quel padre che ora è in tribunale per rispondere di una delle accuse peggiori, quella di aver abusato di una bambina di cinque anni. Quella bambina, che al processo non era presente, è la figlia che oggi ha dieci anni e forse nemmeno sa che ieri era giorno di udienza.

A incastrare il padre, che era stato rinviato a giudizio, furono le dichiarazioni della madre che, durante alcune sedute fece alcune confidenze alla psichiatra. Questa si insospettì e approfondì l’argomento che fu affrontato anche dalla psicologa del servizio di assistenza sociale del paese della Marmilla in cui si svolge questa vicenda. Fu da loro che partirono le denunce e proprio loro sono state le testimoni dell’udienza di ieri mattina di fronte al collegio giudicante presieduto da Francesco Mameli, con giudici a latere Andrea Mereu e Enrica Marson. Hanno risposto alle domande del pubblico ministero Rossella Spano, dell’avvocato di parte civile Carlo Tortora e degli avvocati difensori Rafaele Cocco e Serena Contini ribadendo di aver saputo della vicenda proprio grazie alle confidenze graduali della donna. Fu per questo motivo che ci fu la segnalazione al tribunale dei minori e quindi l’apertura dell’inchiesta da parte della magistratura oristanese.

Ma è la prossima udienza quella che potrebbe risultare decisiva per l’esito del processo. Già in fase di indagine preliminare, accusa e difesa erano arrivate e conclusioni differenti. E ora i consulenti si ritroveranno in aula per un faccia a faccia che potrebbe determinare le sorti dell’imputato. Secondo il consulente dell’accusa lo stato di alterazione psichica della ragazzina sarebbe legato proprio agli

abusi; per il consulente della difesa invece le paure e i problemi psicologici sono figli di una situazione familiare alquanto complicata. In casa le liti tra i due coniugi pare fossero frequenti e questo, oltre alla questione dei presunti abusi, ha portato sino alla separazione dei coniugi.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community