Un nuovo portale web per il Parco del Monte Arci

MORGONGIORI. Un nuovo e innovativo portale on line per promuovere e pubblicizzare il Parco del Monte Arci. Grazie ad un sofisticato sistema informativo geografico “web Gis”, è ora possibile accedere...

MORGONGIORI. Un nuovo e innovativo portale on line per promuovere e pubblicizzare il Parco del Monte Arci. Grazie ad un sofisticato sistema informativo geografico “web Gis”, è ora possibile accedere al nuovo portale realizzato dalla società sassarese Ssast.

Come ha sottolineato il sindaco di Morgongiori, Renzo Ibba, il portale oltre a promuovere le peculiarità dell’ambiente e i paesaggi del Monte Arci, offre delle realtà più interessanti e singolari della Sardegna centro occidentale.

Cliccando su www.parcomontearci.it l'internauta può raccogliere preziose informazioni sui paesi che compongono il consorzio del Parco, la flora e la fauna presente, gli itinerari, con decine di percorsi e sentieri unici, oltre ai monumenti presenti e i dettagli sulla ricettività per il turista.

Sono stati rilevati circa 280 chilometri di sentieri dei Comuni consorziati di Ales, Morgongiori, Pau, Usellus, Santa Giusta, Masullas, Siris, Palmas Arborea, Villaurbana, Marrubiu, Villa Verde. Grazie al sistema “web gis” è possibile generare un percorso automaticamente dal programma stabilendo semplicemente il punto di partenza e di arrivo e, nell’eventualità, uno intermedio. Particolarmente interessante, il portale lo è soprattutto per la duttilità di impiego e per l’innovazione nella gestione della rete sentieristica, per la possibilità di visualizzare le caratteristiche delle singole tratte.

«Con una semplice applicazione si possono esportare i file della rete come traccia gpx sui gps o kml Google earth – ha spiegato in una nota il responsabile scientifico del progetto Giusepe Scanu, esperto della cartografia –, con la precisazione che ogni videata del portale o del gis è editabile sia come documento in pdf sia come stampa vera e propria».

«Il consorzio del Monte Arci è nato per una corretta gestione del parco in un rapporto di coinvolgimento e partecipazione delle comunità interessate – ha spiegato Renzo Ibba – per garantire la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali ambientali, storiche e culturali. Con il nuovo portale, che invito a visitare, apriamo al mondo queste opportunità anche per favorire lo sviluppo delle attività economiche

ecocompatibili ed in primo luogo quelle tradizionali del settore agro pastorale, agricolo, turistico, artigianale».

Un portale all’avanguardia, realizzato da uno staff spinto dalla passione per la propria terra e guidato dagli stessi dipendenti delle comunità locali.

Elia Sanna

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller