la polemica

«Denunciato per burocrazia»

Allevatore di Tadasuni si rifiuta di vaccinare i suoi capi già malati

TADASUNI. I guai non vengano mai da soli. Domenico Serra, il cui gregge è affetto da visna maedi, ne sa qualcosa: l’allevatore infatti, ha pendente una denuncia alla magistratura di Oristano che la Asl di Oristano aveva presentato nei suoi confronti, reo di aver impedito che il suo gregge venisse vaccinato contro la Lingua blu.

Come lui, anche altri allevatori sono nelle stesse condizioni, ma Serra, che nel frattempo si è dovuto rivolgere ad un avvocato, offre una versione dei fatti che solo un esperto di questioni legali potrà dipanare.

«Non è vero che ho impedito ai veterinari della Asl di vaccinare le mie pecore – spiega – chiedevo invece che, proprio perchè gli animali erano stati infettati dalla visna maedi, mi rilasciassero una dichiarazione scritta nella quale si assumevano la responsabilità di vaccinare animali malati».

«Io – dice ancora Serra – volevo che venisse rispettato il protocollo sanitario, che prescrive vengano vaccinati capi sani, Ma i miei erano malati e io, certo non potevo rischiare che si aggravasse ulteriormente la situazione. Se fossero stati vaccinati, il loro sistema immunitario, già compromesso, si sarebbe ulteriormente indebolito. E mi hanno denunciato. Nel frattempo

c’è stata anche un’ordinanza di vaccinazione coatta dei miei capi. Ma qui non si è presentato nessuno per praticarla, almeno fino ad oggi».

È questa purtroppo la migliore dimostrazione di come questa patologia sia misconosciuta anche dagli enti incaricati di prevenzione.(m.c.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller