Verifiche su superficie e reddito dei terreni

Nel 2016 l’Agenzia delle entrate eseguirà l’accertamento quinquennale in una sessantina di paesi

ORISTANO. Valgono di più o di meno? Sono cresciuti di dimensioni? Lo scopriremo presto, perché nel 2016, l’Agenzia delle entrate eseguirà la verifica quinquennale per rilevare e accertare i cambiamenti della superficie, della configurazione e del reddito dei terreni in vari Comuni della provincia. Saranno interessati i territori dei Comuni di Albagiara, Ales, Assolo, Baradili, Baressa, Curcuris, Gonnoscodina, Gonnosnò, Gonnostramatza, Masullas, Mogoro, Morgongiori, Nureci, Pau, Pompu, Senis, Simala, Sini, Siris, Usellus, Villaurbana, Villa Verde, Abbasanta, Aidomaggiore, Ardauli, Bidonì, Cuglieri, Neoneli, Norbello, Nughedu Santa Vittoria, Santu Lussurgiu, Scano di Montiferro, Sedilo, Sennariolo, Sorradile, Tresnuraghes, Ula Tirso, Baratili San Pietro, Bauladu, Bonarcado, Cabras, Milis, Narbolia, Nurachi, Ollastra, Riola Sardo, San Vero Milis, Seneghe, Siamaggiore, Simaxis, Solarussa, Tramatza, Zeddiani, Zerfaliu, Arborea, Marrubiu, Oristano, Palmas Arborea, San Nicolò d’Arcidano, Santa Giusta, Terralba, Uras.

La variazione del reddito dominicale è possibile in caso di: sostituzione della qualità di coltura presente in catasto con un’altra di maggiore o minore reddito. Diminuzione della capacità produttiva del terreno per naturale esaurimento o per cause di forza maggiore (frane, erosioni ecc.) oppure per infestazioni e/o malattie , interessanti le piantagioni, che hanno ridotto la capacità produttiva in maniera radicale.

Per usufruire della verifica quinquennale gratuita, i possessori devono presentare, entro il 31 gennaio la denuncia dei cambiamenti all’Ufficio provinciale territorio dell’Agenzia delle entrate, utilizzando i modelli disponibili presso l’ufficio e sul sito http/www.agenziaentrate.gov.it, seguendo questo percorso “Cosa devi fare” - “Aggiornare dati catastali e ipotecari” - “Variazioni colturali”. Inoltre, i possessori possono presentare la denuncia di variazione colturale utilizzando la procedura informatica gratuita Docte, disponibile sullo stesso sito.

Per le domande riconosciute regolari l’ufficio rilascia sempre ricevuta. L’ufficio non potrà accettare le denunce per diminuzione di estimo sui beni che non risultano regolarmente intestati ai loro possessori. Le spese per le verificazioni

quinquennali sono a carico dell’Agenzia delle entrate. Tuttavia, se la denuncia non ha fondamento sul regolamento di conservazione e neppure nelle norme che hanno disciplinato la formazione del nuovo catasto, i possessori interessati dovranno pagare le spese sostenute dall’Agenzia.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller