Musica e solidarietà a Santa Giusta

Iniziativa per ricordare Francesca e Nicola, ragazzi morti in due incidenti stradali. Due borse di studio

SANTA GIUSTA. Una serata di buona musica suonata da giovanissimi musicisti per ricordare due ragazzi, Francesca Enna e Nicola Puddu, morti in due distinti incidenti stradali, e lanciare una campagna di sensibilizzazione sui pericoli della strada rivolta proprio ai coetanei di Francesca e di Nicola.

L'iniziativa, promossa dall'associazione Più Sardegna in collaborazione con l'amministrazione comunale di Santa Giusta e col Consiglio comunale dei ragazzi, si è svolta sabato pomeriggio nella sala conferenze del Comune alla presenza dei genitori di Francesca e Nicola, ai quali è stata consegnata una targa ricordo della manifestazione.

Protagonisti della rassegna un nutrito gruppo di giovanissimi musicisti di Santa Giusta e di loro coetanei arrivati da Santu Lussurgiu, Tadasuni, Teti, Ardauli, Nughedu Santa Vittoria e Gavoi.

La serata è stata anche l'occasione per annunciare il bando di un concorso riservato agli studenti sul tema della sicurezza stradale. Si potrà partecipare con elaborati di diversa natura, per esempio racconti, poesie e disegni.

Per i vincitori sono previste due borse di studio, del valore di 500 euro ciascuna, messe a disposizione da due benefattori che hanno voluto restare anonimi.

«Questa iniziativa ha valenza solo ed esclusivamente educativa» ha spiegato Mario Di Rubbo dell'associazione Più Sardegna,

mentre il sindaco di Santa Giusta, Antonello Figus, ha espresso l'apprezzamento dell'amministrazione comunale per la sensibilità di tutti i ragazzi del paese che si sono impegnati per il successo della rassegna nel ricordo dei loro compagni tragicamente scomparsi.

Francesco G. Pinna

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller