Consiglio convocato, protesta rientrata

Simaxis, un uomo si era incatenato in municipio: ha ottenuto che il Comune si occupi della sua pratica

SIMAXIS. Tino Pes è tornato a casa. Il geometra 64enne che lunedì mattina si era incatenato davanti al Comune ha interrotto la sua protesta: «Ho ottenuto il risultato che mi ero prefisso –, ha detto ieri –. Il sindaco ha convocato il consiglio comunale per la prossima settimana e discuteranno anche la proposta della mia società». Il geometra aveva chiesto il congelamento delle opere di urbanizzazione di una parte della lottizzazione di proprietà della Sviluppo industriale Srl, a cui sarebbero interessate alcune grosse aziende tra cui l’Eurospin. Una richiesta presentata informalmente a dicembre dello scorso anno e poi ratificata il 17 febbraio scorso: «Per ottenere l’attenzione mi sono dovuto incatenare. Non mi occupo di politica, dico solo che questa è un’occasione di sviluppo da non perdere. Capisco la volontà di mettere i bastoni tra le ruote del cogeneratore energetico ma non possono chiederci di estendere il congelamento dell’urbanizzazione anche alle aree che non sono più di nostra proprietà», ha commentato Tino Pes che rimane fermo sulle sue idee, nonostante l’apertura al dialogo garantita dall’amministrazione comunale. «Il sindaco mi aveva chiesto di inserire anche i lotti del cogeneratore. Con la stampa, però, ha cambiato versione. Comunque non mi preoccupo delle scelte politiche, spero solo che non influiscano sullo sviluppo e sulle opportunità». Per sapere se il consiglio comunale accetterà la variante proposta dalla Sviluppo industriale Srl sarà necessario attendere qualche giorno. Per provare ad accorciare i tempi anche i consiglieri di minoranza

hanno chiesto una convocazione urgente del consiglio comunale. Intanto, l’amministrazione studierà la proposta di Pes e fugherà i dubbi sulle garanzie fideiussorie prodotte dal geometra e su altri passaggi che sembrano non aver convinto il sindaco Giacomo Obinu.

Claudio Zoccheddu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community