I giovani imparano a conoscere il mare

Concluso il progetto dell’Unione dei Comuni del Sinis-Montiferru nel litorale di Putzu Idu

SAN VERO MILIS. I giovani sono andati alla scoperta del proprio territorio e delle bellezze del Sinis attraverso il divertimento unico che consentono attività come la vela, l’osservazione dei fondali marini, il nuoto e il surf. Tutto possibile grazie al servizio di animazione estiva nato con l’appalto dell’Unione dei Comuni del Montiferru Sinis, assegnato all’associazione di promozione sociale e sportiva dilettantistica “Nel Sinis”.

Il progetto chiamato “GiovaniSìnis” ha coinvolto i Comuni di Seneghe, Narbolia, Milis, San Vero Milis e Zeddiani e 123 giovani tra i 6 e i 14 anni dal 29 luglio sino giovedì scorso. Base di partenza è stato il lungomare di Putzu Idu, dove i giovani hanno conosciuto il loro mare da punti di vista del tutto nuovi. Le attività sono state accompagnatedalle pratiche di sensibilizzazione alla pratica dell’attività fisica e sportiva, allasperimentazione di nuove discipline, all’aumento delle capacità di adattamento e autocontrollo in ambienti marini e ad affrontare le proprie paure. Il tutto con uno sguardo ben più che attento al rispetto per l’ambiente.

I ragazzi infatti, durante le mattinate e a piccoli gruppi, hanno provveduto a turno alla pulizia della spiaggia e alla consegna dei posacenere agli altri bagnanti. Al centro di aggregazione Spazio giovani di Oristano si è poi svolta una giornata dedicata al riciclo creativo con l’utilizzo del materiale raccolto, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Energetica.

Nell’ottica di avvicinamento dei giovani alle istituzioni,

nelle ultime due giornate gli operatori dell’Area marina protetta e il personale della Capitaneria di porto hanno tenuto una lezione speciale ai ragazzi sulle regole da seguire nell’Area marina e nel contesto marino e costiero della penisola e sul delicato tema della sicurezza in mare.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller