GONNOSCODINA

Maltrattamenti in famiglia 45enne finisce in manette

GONNOSCODINA. Le violenze e i maltrattamenti andavano avanti da anni. Poi, l’ennesimo spintone ha convito una donna di Gonnoscodina a chiedere aiuto ai carabinieri, denunciando il marito, C.D., 45...

GONNOSCODINA. Le violenze e i maltrattamenti andavano avanti da anni. Poi, l’ennesimo spintone ha convito una donna di Gonnoscodina a chiedere aiuto ai carabinieri, denunciando il marito, C.D., 45 anni, che è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

È l’epilogo di una storia che probabilmente si sarebbe dovuta fermare molto prima, visto che la coppia ha anche dei figli. La notte prima di Ferragosto, i carabinieri della stazione di Gonnosnò hanno ricevuto una richiesta di aiuto attraveerso il 112. La richiesta arrivava da una casa a Gonnoscodina. Una voce concitata, una donna disperata per le violenze del marito. I carabinieri sono corsi e hanno bloccato C.D, tecnicamente “in flagranza di reato”, ossia subito dopo aver spintonato e aggredito la donna.

Non c’era molto altro da fare, lui è stato arrestato, lei accompagnata all’ospedale dove le ferite delle percosse, almeno quelle visibili, sono state giudicate guaribili in quindici giorni di cure. Non potrà certo finire lì; avrà bisogno di assistenza, questa donna che per anni ha ingoiato botte e insulti pensando forse di riuscire a cambiare una situazione deteriorata e pericolosissima.

Al magistrato

di turno, il sostituto procuratore della Repubblica di Oristano Paolo De Falco, è arrivato il rapporto dei carabinieri di Gonnosnò e Mogoro. Per C.D., dopo la convalida dell’arresto, è stato disposto l’allontanamento della casa familiare, con la detenzione domiciliare a casa dei genitori.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller