Marrubiu, fine anno di progetti e piani per i lavori pubblici

Nei prossimi mesi nuovo bando per l’edilizia popolare Previsti sette alloggi nell’area che ospitava l’asilo Esmas

MARRUBIU. Fine anno tempo di consuntivi. Anno particolare il 2016 per l’amministrazione comunale, intervallato dalle elezioni comunali del 5 giugno che hanno riconfermato la maggioranza del sindaco Andrea Santucciu. In questi sei mesi si sono delineate le opere cantierate già dalla precedente legislatura in segno di continuità come quelle riguardanti l’ex asilo Esmas, complesso in cui sono iniziati i lavori per la realizzazione di sette alloggi popolari con l’orto collettivo. Nel 2017 è prevista la pubblicazione del bando pubblico per gli alloggi popolari, il precedente risale al 2012 che ha permesso di consegnare 13 alloggi ad altrettante famiglie della comunità. Sono iniziati anche i lavori dell’asilo nido, che accoglierà i bambini fino ai 3 anni, la ditta vincitrice d’appalto sta compiendo le opere di demolizione, è inoltre previsto un bando per la cooperativa che andrà a gestire lo stesso micronido, di cui sono stati già ordinati i giochi e gli arredi. Acquistati con una somma attribuibile all’avanzo del progetto Iscol@ della Regione i giochi anche per la scuola dell’infanzia. Previsti ancora lavori del post alluvione del 2013, Rio Zuarbara, Rio Masangroccu, rio Ceddus. Nel primo caso si stanno aspettando le autorizzazioni paesaggistiche per il contributo da trecentomila euro per mandare in gara, per il secondo caso si stanno raccogliendo i documenti per il progetto preliminare, ambedue i progetti sono contenuti e documentati nel piano annuale 2017 e triennale delle opere pubbliche. Non figura in quest’ultimo il rio Ceddus poiché la cifra stanziata dalla Regione è pari a poco più di sessantamila euro e non vi è bisogno di passaggio nel piano delle opere pubbliche, così come deve essere riposta in bilancio la cifra riguardante il teatro comunale i cui lavori inizieranno presumibilmente con l’inizio dell’anno. Le economie, pari a 2500 euro, nei due interventi di completamento della palestra comunale verranno utilizzate per dipingere la parte alta delle quattro pareti. Sull’arredo urbano sono stati tanti i miglioramenti intanto è previsto un nuovo regolamento ed indirizzi per lo stesso per tutte le vie del paese come del resto si è già fatto fattivamente in questi ultimi cinque anni e mezzo. «Molto si è fatto negli altri settori e per quanto riguarda i beni immateriali – illustra il sindaco Santucciu – si sta puntando forte sul settore cultura sui progetti del servizio civile che vedrà impiegati giovani

della nostra comunità o della nostra zona per i vari settori. Interessante è anche il progetto in itinere che nella formazione della buona scuola alternanza scuola-lavoro che vede impegnati i nostri giovani nei nostri uffici sociali, ragioneria, amministrativi e magari nel museo di Is Bangius».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli