Manutenzione delle strade al via il piano di interventi

Planargia-Montiferru, il programma riguarda arterie comunali e intercomunali Complessivamente si tratta di 180mila euro gestiti dalle amministrazioni locali

BOSA. L’Unione dei Comuni della Planargia-Montiferru Occidentale ha approvato nei giorni scorsi il programma di interventi di manutenzione e messa in sicurezza di vari tratti stradali di comunicazione comunale e intercomunale nel territorio di competenza. In totale 180mila euro, di cui 130mila da destinare alla viabilità comunale e 50mila per quella fra i vari enti. Praticamente una goccia nel mare rispetto alle reali esigenze di un territorio votato al turismo, dove quindi strade sicure per chi viaggia sono un requisito fondamentale. A fine marzo scorso una nota dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici comunicava che la giunta regionale aveva approvato la programmazione degli “interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade esistenti su territorio della Sardegna,” previsti nell’ambito del Patto per lo Sviluppo finanziato con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020. Tramite l’Unione dei comuni i fondi arrivano quindi ai singoli enti locali, secondo una precisa ripartizione stabilita nei giorni scorsi. In particolare ai comuni di Scano Montiferro, Tresnuraghes, Suni arriveranno 20mila euro ciascuno, mentre agli altri del territorio, cioè Magomadas, Montresta, Flussio, Tinnura, Sagama, Sennariolo e Modolo 10mila euro, per un totale di 130mila da spendere per le esigenze contingenti. Per quanto riguarda gli interventi ammessi, riassunti con una deliberazione della Regione datata 24 gennaio 2017, si tratta di opere di infrastrutturazione o di miglioramento della rete e dei servizi di mobilità stradale, messa in sicurezza, variazione e miglioramento dei tracciati e completamento di arterie già presenti. Nell’ambito delle strade intercomunali, con 50mila euro a disposizione in questo caso, l’assemblea dell’Unione dei comuni ha individuato interventi nel tratto Bachis Chessa-Alviu Mannu della Bosa-Montresta per un ammontare di 14mila euro. Si interverrà inoltre sul tratto Don Diego-Malzoccu-Silattari della Bosa-Modolo per 6mila euro. Ancora 6mila euro andranno per il tratto Sa Roda-Nuraghe Marciu sulla Flussio-Magomadas, mentre 12mila euro saranno spesi per il tratto Giagonia-Coloras sulla

Tresnuraghes-Magomadas e infine ancora 12mila euro per il tratto di Benalonga della Tinnura-Suni. Per quanto riguarda Scano e Sennariolo, si tratta probabilmente degli ultimi atti di partecipazione all’Unione Planargia-Montiferru, avendo già deliberato di aderire a quella Montiferru-Sinis.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller