Romena aggredita, due donne denunciate

Milis, badante presenta un esposto ai carabinieri: offesa e malmenata, le lesioni refertate dal medico

MILIS. Una badante romena che assiste una pensionata di Milis ha denunciato ai carabinieri di esser stata vittima di un’aggressione, il 26 aprile scorso, da parte di un’altra donna, di Bonarcado. La badante romena ha spiegato di esser stata prima insultata e poi malmenata, tanto da aver perso i sensi e aver dovuto far ricorso alle cure della guardia medica di Milis, che le ha assegnato 15 giorni di cure per escoriazioni ad un braccio.

La vicenda ha anche dei testimoni, in particolare l’anziana di cui si occupa la badante; subito dopo l’episodio, poi, altri due vicini di casa che hanno soccorso la donna e l’hanno accompagnata dalla guardia medica.

Secondo la ricostruzione della badante, l’episodio sarebbe accaduto attorno alle 20, quando qualcuno ha suonato alla porta dell’abitazione. La donna ha aperto e ha visto due donne, una delle quali da lei conosciuta. Si tratterebbe di una donna che aveva prestato servizio in una abitazione di Bonarcado, dove aveva lavorato anche la badante romena. Quest’ultima sarebbe stata aggredita verbalmente dalla sua ex collega, che l’avrebbe accusata di aver parlato male di lei. Alle offese sarebbero seguite percosse, quindi colpi inferti con il bastone che si utilizza per lavare per terra. La badante romena ha raccontato che l’altra donna, di cui non conosce l’identità, l’avrebbe trattenuta mentre cercava di sfuggire a questa furia. Quindi le due sarebbero scappate lasciandola per terra priva di sensi.

Un

episodio puntualmente contenuto nella denuncia firmata dalla badante ai carabinieri. Un esposto dettagliato, con nomi e cognomi. Ora le forze dell’ordine dovranno accertare lo svolgimento dei fatti. Diversi i reati ipotizzati: lesioni e minacce, ma anche violazione di domicilio. (si.se.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community