A Cabras escursioni tra archeologia e fede

Fine settimana dedicato all’arte con una visita guidata alla chiesa di San Giovanni di Sinis

CABRAS. Fine settimana dedicato alla valorizzazione e alla promozione del territorio, con escursioni e visite guidate ad alcuni siti archeologici del Sinis. La manifestazione, in programma sabato e domenica prossima, organizzata dalla cooperativa sociale Onlus Cultour e dalla cooperativa Penisola del Sinis con il patrocinio del Comune e dell’Area marina protetta, aprirà sabato mattina con il convegno “San Giovanni di Sinis: storie di popoli e fede” in programma all’interno della chiesa paleocristiana.

Gli esperti parleranno di archeologia, storia e arte, architettura e religione. I lavori del convegno si apriranno alle 9.30 con i saluti ai presenti da parte del sindaco Cristiano Carrus, dell’assessore alla cultura Fenisia Erdas, delle altre autorità civili e religiose, e proseguiranno nel pomeriggio. Gli interventi: Carla Del Vais (Università di Cagliari, direttrice del locale Museo Civico Giovanni Marongiu), parlerà delle preesistenze nell’area della chiesa.

Seguiranno Pier Giorgio Spanu e Carlo Nocco (Università di Sassari) che interverranno sulle indagini condotte dall’Ateneo presso la chiesa. Dopo una breve pausa, Andrea Pala (Università di Cagliari) risponderà alla domanda se la chiesa di San Giovanni sia bizantina o romanica; Nicoletta Usai (Università di Cagliari) parlerà di San Giovanni di Sinis, il velario dipinto come fossile guida per la conoscenza della pittura altomedioevale in Sardegna. La prima parte del convegno sarà presieduta da Rossana Martorelli (Università di Cagliari). Gli interventi pomeridiani, presieduti da Carla Del Vais (Università di Cagliari), prenderanno il via con l’intervento di Giovanni Serreli (Isem-Cner) su Sinis e Cabras agli albori della Parte de Arbarea; Rossana Martorelli sull’origine del culto di San Giovanni Battista e di Sant’Agostino; Roberto Caria (Pontificia facoltà Teologica della Sardegna) sul Il culto di San Giovanni Battista e sant’Agostino di Ippona in Sardegna; Paolo Margheritella (Soprintendenza Abap per Cagliari e Oristano) discuterà sulla Storia dei restauri nella chiesa di San Giovanni di Sinis; Silvia Oppo (Ufficio beni culturali dell’arcidiocesi di Oristano) parlerà invece sulle prospettive di restauro e di valorizzazione. Domenica mattina sono in programma visite guidate all’area archeologica di Tharros, alla necropoli e alla

Torre spagnola: nel pomeriggio, un percorso di trekking a Capo San Marco. Per gli studenti la partecipazione alle due giornate prevede il riconoscimento dei crediti universitari. Durante la manifestazione chioschi e ristoranti offriranno ai partecipanti menù convenzionati.

Piero Marongiu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community