Progetto Iscol@ al via: i fondi per quattro comuni

Fra Planargia e Montiferru arriveranno oltre 2 miloni e mezzo di euro Destinatari Tresnuraghes, Sennariolo, Sagama e Scano Montiferro

TRESNURAGHES. Progetto Iscol@: in arrivo fra Planargia e Montiferru Occidentale un finanziamento milionario ai quattro enti locali del territorio che hanno partecipato al bando della Regione, presentato dall’associazione di comuni che riunisce Tresnuraghes, Sennariolo, Sagama e Scano Montiferro. Ora si parte con i 40mila euro per il concorso di progettazione messi subito a disposizione dalla Regione. Il bando sarà pubblicato entro giugno, per arrivare all’ambizioso obiettivo che dovrebbe concretizzarsi dall’anno scolastico 2018/2019 per studenti e docenti. In totale 2 milioni 400mila euro arriveranno dalla Regione, diretti principalmente ai comuni di Tresnuraghes e Scano Montiferro per il dimensionamento degli edifici scolastici all’innovativa offerta formativa proposta, e per l’acquisto di nuovi e moderni arredi e attrezzature. A questi si aggiungono altri 240milauro di co-finanziamento comunale: 2.640.000 euro per dare vita al progetto. Sotto il profilo logistico tutto dovrebbe essere pronto per giugno 2018 e quindi per il taglio del nastro nell’anno scolastico 2018/2019 per quanto riguarda l’offerta formativa. Con la scuola media ospitata a Tresnuraghes, le scuole elementari a Scano Montiferro e scuola dell’infanzia in ognuno dei quattro comuni (per ora) aderenti. I fondi rientrano nell’investimento di 60 milioni di euro, di cui 40 del Patto per la Sardegna, che prevede di avviare nei prossimi mesi ulteriori 18 concorsi di progettazione nell’ambito del cosiddetto “Asse 1 – Scuole del nuovo millennio.” L’idea della giunta Pigliaru è di realizzare scuole più moderne e funzionali in vari centri dell’isola. Compresi Tresnuraghes, Sagama, Sennariolo e Scano di Montiferro che hanno sottoscritto un accordo sovracomunale. Il progetto Iscol@ ha vissuto in Planargia un iter piuttosto travagliato, considerato che l’Unione dei Comuni della Planargia e del Montiferru Occidentale aveva praticamente già in mano 4 milioni di euro per un dimensionamento scolastico, dopo un articolato dibattito che aveva alla fine scartato l’idea di un “Campus” unico, che prevedeva sull’altopiano la nascita di tre poli: a Suni (infanzia), Tresnuraghes (medie) e Scano (elementari). L’intesa sancita da una delibera dell’assemblea dell’Unione però viene prima

congelata e poi annullata. A quel punto il dibattito si fa incandescente; i quattro centri hanno trovato un accordo, partecipando al bando per l’Asse 1 con una associazione di Comuni. Mentre Suni, Tinnura, Flussio, Magomadas si sono orientati su scelte, ma non partecipano al bando regionale.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro