Siamaggiore 

Il fuoco lambisce la base

SIAMAGGIORE. Caldo e vento ma anche la mano dell’uomo hanno fatto mobilitare l’apparato antincendi nella giornata di ieri, in particolare per due distinti episodi a Siamaggiore e Mogorella. Nelle...

SIAMAGGIORE. Caldo e vento ma anche la mano dell’uomo hanno fatto mobilitare l’apparato antincendi nella giornata di ieri, in particolare per due distinti episodi a Siamaggiore e Mogorella.

Nelle campagne tra Solarussa e Siamaggiore le fiamme sono partite nel primo pomeriggio, e hanno percorso una superficie di alcuni ettari coltivati a a grano e orzo. Momenti di preoccupazioni si sono vissuti perché il rogo si è pericolosamente avvicinato al centro militare dove si trovano le antenne per la telecomunicazione dell’Esercito, non molto distante dal paese. Per avere ragione delle fiamme, sono intervenute numerose squadre a terra: tre dalla base di Fenosu del Corpo forestale, una di Forestas, e una dei Vigili del fuoco. Secondo le prime verifiche, il rogo avrebbe origine dolosa: ancora la polizia giudiziaria deve ultimare gli interrogatori di alcune persone.

Sempre ieri pomeriggio un altro incendio ben più limitato nell’estensione ma non per questo meno grave, ha lambito
la foresta di Mogorella. Le fiamme hanno intaccato la zona sotto strada, ma il rischio concreto era che, sospinte dal vento, compissero un salto di corsia e arrivassero al monte Grighine. Le squadre a terra sono riuscite a contenere l’incendio, certamente appiccato intenzionalmente.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller