Sulle Orme del passato lungo le strade dei crociati

Da San Giovanni di Sinis sino alla chiesa di San Leonardo di Siete Fuentes Cavalli e cavalieri in costume medievale seguono la via degli antichi cavalieri

MILIS. Prenderà il via domani sera l’edizione 2017 di “Cavalli e Cavalieri sulle Orme del Passato” con una conferenza a tema, in programma alle 18.30 nel salone d’Onore del Palazzo Boyl, organizzato dal Comune di Milis, dal Comune di Baratili San Pietro, dalla Fondazione Istituti Riuniti di Assistenza sociale di Milis, dal Panathlon Club Penisola del Sinis, dall’Unione dei Comuni Montiferru Sinis. Al tavolo dei relatori ci saranno la professoressa Pinuccia Simbula, l’archeologo Giuseppe Maisola, entrambi dell’Università di Sassari, e il giornalista Piero Marongiu in rappresentanza della delegazione Gran Priorale del Sovrano Militare Ordine di Malta della Sardegna.

“Cavalli e Cavalieri sulle orme del passato”, giunta alla XV edizione-IX Memoraila Ingegner Beniamino Bagnolo, nata nel 2002 da un’idea di quest’ultimo e di Delio Corriga, come di consueto è promossa dai volontari del Panthon Club Penisola del Sinis, mentre l’organizzazione dell’escursione attraverso gli antichi sentieri medievali sarà curata dal Centro Ippico Santa Vittoria di Capoterra. Il gruppo, composto da alcune decine di cavalieri, con indosso la tunica bianca recante la croce rossa dei crociati, partirà sabato mattina alle 9 dal piazzale della Chiesetta paleocristiana di San Giovanni di Sinis, dov’è previsto il raduno, quindi proseguirà, attraversando i paesi di Cabras, Riola Sardo, Baratili San Pietro dove i cavalieri sosteranno per consumare il pranzo e rifocillare i cavalli, San Vero Milis, Milis, Seneghe, Bonarcado, Santu Lussurgiu, fino a raggiungere il borgo di San Leonardo di Siete Fuentes, dove l’arrivo è previsto per la tarda mattinata di domenica.

La manifestazione, che suscita grande interesse e curiosità, per il secondo anno consecutivo si avvarrà anche del patrocinio del Comando Regione Militare Autonomo della Sardegna e del Comando Regione Carabinieri Sardegna, che parteciperanno con propri cavalli e cavalieri. A San Leonardo, cavalieri e amazzoni, avranno la possibilità di vistare l’antica chiesa della Commenda dei Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, detti anche Gerosolimitani e Ospitalieri, di Rodi e di Malta, nella cui adiacenza all’epoca delle crociate era presente anche un ospedale, e di gustare il pranzo preparato dai coniugi Salvatore e Giovanna
Flori.

A conclusione della giornata cavalieri e amazzoni riceveranno un attestato di partecipazione. Da sottolineare il contributo offerto alla riuscita della manifestazione dai Comuni di Milis e Baratili San Pietro, e dei rispettivi sindaci Sergio Vacca e Alberto Pippia.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro