Parcheggi a pagamento, si farà un nuovo bando

Bosa, la polizia municipale ha annullato quello in corso per autotutela Lunedì era prevista l’apertura delle buste. Così si è evitato un ricorso al Tar

BOSA. Per conoscere il nuovo gestore delle aree di parcheggio a pagamento nella città del Temo ed a Bosa Marina sarà necessario attendere un nuovo bando pubblico.

La dirigente dell’area Polizia Municipale infatti ha annullato in autotutela la gara d’appalto avviata a settembre, e che prevedeva l’apertura delle buste fra qualche giorno, il 6 novembre.

La decisione si è resa necessaria dopo i rilievi e le richieste di chiarimenti pervenuti in Comune dalle ditte interessate. Il provvedimento è stato preso nei giorni scorsi con una apposita determinazione pubblicata all'albo pretorio, dopo l’avvio delle procedure per la gara. Questa prevedeva il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ma con l’onere per la parte pubblica di garantire l’equilibrio economico e finanziario della concessione. È questo l’aspetto sul quale sarà necessario trovare una soluzione dopo i rilievi pervenuti alla stazione appaltante.

«Ritenuto che un solo intervento di rettifica del bando di gara e dei suoi allegati, volto a eliminare le diverse incongruenze, potrebbe pregiudicare la chiarezza del bando», la Polizia Municipale ha preferito l’annullamento in autotutela, annunciando così un nuovo bando.

Scendendo nel dettaglio, non è stato possibile correggere il tiro relativamente alle questioni sollevate dalle ditte interessate, mentre si è reso necessario rivisitare le condizioni economiche e indire una nuova procedura, per non correre i rischi di un possibile ricorso alla giustizia amministrativa.

Sono circa 180 gli stalli a pagamento operativi da tempo nell’intero anno solare, giorni festivi esclusi, a Bosa. Oltre 400 invece quelli previsti a Bosa Marina, in questo caso in un periodo che va dal 15 giugno al 15 settembre, in concomitanza con l’afflusso di turisti e bagnanti che affollano la località balneare. Con costi che vanno dai cinquanta centesimi all’ora negli stalli previsti a Bosa, fino agli ottanta centesimi sempre ogni sessanta minuti, queste le tariffe base, per quelli di Bosa Marina dislocati principalmente sul lungomare e in ampie aree a due passi dalla
spiaggia. Nelle zone con le strisce blu inoltre non è prevista la custodia dei mezzi, mentre per vigilare sul pagamento dei ticket, forniti da appositi parcometri installati dal concessionario, che ne deve garantire anche la manutenzione, è prevista l’assunzione di ausiliari del traffico.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro