San Martino, sistema informatico in tilt

Un nuovo episodio dopo quello di qualche giorno fa. L’attività dell’ospedale si blocca per diverse ore

ORISTANO. Nuovo black out informatico all’ospedale San Martino. Già all’inizio del mese c’era stato un problema analogo che aveva creato forti disagi negli ospedali di Oristano e Ghilarza dal momento che quasi tutta l’attività, non soltanto quella burocratica, è ormai informatizzata. Allora la situazione era stata in parte risolta con la sistemazione di uno dei due sistemi informatici andato in tilt, ieri invece il blocco del sistema è durato diverse ore, prima che tutto tornasse alla normalità nel tardo pomeriggio

Col sistema in tilt, l’attività medica è andata a scartamento ridotto creando, di conseguenza, numerosi disagi diffusi in vari settori della struttura sanitaria: in un’organizzazione dove quasi tutto è on line e dipende da un collegamento al computer, quando il sistema si guasta i problemi diventano enormi e anche rilasciare un semplice foglio di dimissioni può diventare difficile così come effettuare analisi e controlli.

Per gran parte della giornata al personale dell’ospedale è risultato impossibile emettere i referti programmati, ma anche più semplicemente visionare i risultati di alcuni esami. Una sorta di balzo indietro nel tempo per medici e infermieri.

Si è ovviamente cercato di correre ai ripari chiedendo un intervento da parte del servizio manutenzioni che però la domenica non garantirebbe la reperibilità. E così per diverse ore i medici hanno dovuto sospendere il proprio lavoro, impossibilitati
a refertare le diagnosi appena eseguite, a leggere sul computer i risultati delle stesse, a inserire i dati dei pazienti sottoposti agli esami. Un vero disguido che ha rischiato di far rimandare a oggi numerosi interventi di vario tipo e che comunque ha comportato notevoli ritardi.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller