Premiato il miele oristanese

Concorso nazionale di Bologna, riconoscimenti ad aziende di Marrubiu e Simaxis

ORISTANO. In uno scenario di forte difficoltà il miele sardo continua comunque a ricevere importanti attestazioni di qualità. Sono stati ben dodici gli apicoltori isolani premiati al concorso nazionale Grandi Mieli d’Italia a Bologna, il più importante concorso dell’eccellenza apistica italiana.

Ben due per la provincia di Oristano le aziende premiate: Orlando Oliva della Azienda Monte Arci di Marrubiu: due gocce d’oro per il miele di cardo prodotto a Paulilatino in località Pischina Ruja e due gocce d’oro per il miele di cardo prodotto a Marrubiu in Località S’enna de sa giara.

Due gocce d’oro anche a Daniele Cossu dell’azienda Arbarè di Simaxis per il miele di cardo prodotto a Tzinnuri, Bauladu e il miele di corbezzolo prodotto a Ghenna ‘e pettene ad Allai.

«La metà delle aziende isolane premiate fanno parte del circuito regionale di Campagna Amica – sottolinea in una nota il presidente provinciale di Coldiretti, Giovanni Murru –. La varietà e qualità dei nostri territori produce mieli eccellenti e il gap produttivo è tale che ci consente di pensare ad un incremento qualificato del prodotto isolano – prosegue – Un settore assai impegnativo che richiede molta professionalità ma che può dare risposte in termini di occupazione e reddito a molti giovani».

Un gap di produzione che gli stessi apicoltori sardi cercano di ovviare favorendo la nascita di nuovi operatori e trasferendo loro le necessarie competenze come la associazione Apiaresos che aggrega numerosi apicoltori locali.

Apiaresos annuncia la seconda edizione del corso di introduzione all’apicoltura. Di una durata di 80 ore, il corso si terrà di sabato dalle 9 alle 13, da dicembre 2017 a giugno 2018 riservato a più 20 allieve e allievi.

I docenti, oltre a quattro apicoltori di esperienza pluridecennale, sono docente e due ricercatori universitari, due docenti Unaapi e un veterinario Assl. Previsti un test di entrata e esame finale teorico/pratico. Gli interessati dovranno inviare alla mail apiaresos@gmail.com la scansione di due moduli: la domanda di iscrizione al corso e la domanda di iscrizione ad Apiaresos, ambedue scaricabili dal blog alla Sezione “chi siamo” >iscrizione. Maggiori
informazioni possono essere richieste telefonando a Luigi Manias 347 7289905 e Orlando Oliva, 347 1172651.

La produzione 2017 del miele si è dimezzata: appena 7mila i quintali raccolti in Sardegna contro una media degli ultimi 35 anni pari a 15mila.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro