bosa 

“Opi Christmas”: il Natale dell’ingegno nelle vie di Sa Costa

BOSA. Continuano nell’ex presidio turistico di via Ultima Costa gli appuntamenti di “Opi Christmas La casa di Babbo Natale”. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune in collaborazione con gli Opi,...

BOSA. Continuano nell’ex presidio turistico di via Ultima Costa gli appuntamenti di “Opi Christmas La casa di Babbo Natale”. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune in collaborazione con gli Opi, operatori del proprio ingegno iscritti allo speciale albo comunale istituito qualche mese fa. Concerti musicali, dimostrazioni sulle lavorazioni artigianali, esposizione dei prodotti creati dalla fantasia e dall’ingegno degli operatori, incontri sulla lavorazione a maglia, della pasta tradizionale, Babbo Natale che raccoglie i pensieri dei bambini e dispensa doni: questa una parte del ricco programma di eventi nei locali aperti fino al prossimo sei gennaio dalle 16 alle 20 in via Ultima Costa, nella parte alta del quartiere medievale.

«Il progetto Opi nasce per dare l'opportunità alle persone di vendere le proprie creazioni artistiche. Ha quindi una importante valenza sociale, in quanto per molti si tratta di una possibile risorsa economica da utilizzare. Ma altrettanto importante è la valenza umana, in quanto la creatività stimola in modo propositivo le persone nel mettersi in gioco in nuove iniziative», spiega l’assessore Silvia Tanda.

La Casa di Babbo Natale, insomma, diventa una delle iniziative di promozione della città e del territorio pensate per questi giorni di festa, senza trascurare anche l’aspetto della promozione culturale però. Per oggi è prevista una dimostrazione di come realizzare la pasta fresca tradizionale, mentre domani alle 16 sono in programma letture di brani per bambini e alle 17 l’incontro con Babbo Natale, che il 24 dispenserà tante sorprese per i più piccoli. Gli appuntamenti riprenderanno poi dal 28 al 30 dicembre e, dopo la pausa di fine anno, dal 4 al 6 gennaio 2018.

«Si tratta di un progetto che si unisce a tutti gli altri
appuntamenti di questo periodo di feste, utili ad animare la città - conclude l’assessore Tanda -. Nessuna concorrenza quindi, ma una iniziativa che amplia il panorama di possibilità di svago. Al pari delle iniziative di commercianti, agricoltori, Pro Loco, ristoratori». (al. fa.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli