Lutzu: «Favorevole a questa tecnologia ma non al progetto»

Il sindaco risponde all’amministratore della Solar power «Ha detto che non sarebbero andati contro i cittadini»

ORISTANO. Le dichiarazioni dell’amministratore della San Quirico Solar power, Hans Peter Hochkofler, alla Nuova hanno scosso il palazzo appena uscito dalla plebiscitaria assemblea congiunta dei consigli comunali di Oristano e Palmas Arborea che ha decretato un “no” corale al progetto per l’impianto termodinamico solare.

Il manager della Solar power ha detto che l’opposizione del sindaco Lutzu è dettata da convenienza politica. Dichiarazioni che devono aver fatto andare la colazione di traverso al primo cittadino di Oristano che di prima mattina replica così: «Ricordo bene l’incontro con questo signore - dice Andrea Lutzu - Sarà stato giugno o luglio, ci eravamo insediati da poco. Mi disse lui che di fronte a una ferma contrarietà da parte della popolazione non avevano intenzione di andare avanti. Insomma, mi ha detto che non avrebbero realizzato l’impianto contro il volere della gente».

In merito alle sua non ostilità al progetto della San Quirico Solar power, Lutzu dice: «Sono un ingegnere e sono assolutamente favorevole alle energie rinnovabili. Ma nel caso del progetto per San Quirico la mia posizione è quella espressa tante volte in dichiarazioni pubbliche, in atti ufficiali, in interviste».

Hochkofler ha però detto una cosa più precisa: che Lutzu si era dichiarato non contrario al progetto: «Ha equivocato: non sono contrario al termodinamico né alle altre fonti rinnovabili. E l’ho detto sempre e in ogni sede, anche nelle mie dichiarazioni di voto a favore della mozione che esprimeva contrarietà a questo progetto. Ma sono, e sempre lo sono stato, contrario a questo intervento».

Lutzu puntualizza un altro aspetto: «L’amministratore della San Quirico Solar power ha ragione su una cosa: la mia è una posizione molto politica. Perché è stato sbagliato il percorso: se fossi stato in Tendas avrei portato in consiglio comunale la variante urbanistica, anche se non è prevista dalla legge. E a quel punto si sarebbe chiamato il consiglio comunale a esprimersi».

A sostegno del sindaco interviene anche il gruppo consiliare di Forza Italia: «Sul termodinamico di San Quirico la posizione del sindaco Lutzu è coerente e trasparente e nessuno può affermare il contrario».

Secondo il capogruppo Antonio Iatalese la contrarietà al progetto da parte del sindaco e di tutta Forza Italia non è data da motivi ideologici «ma dalla scarsa trasparenza che ha riguardato l'iter per la realizzazione del progetto e dalla mancanza assoluta di coinvolgimento dei cittadini ad opera della precedente amministrazione».

Se il percorso fosse stato differente e più condiviso, ci sarebbero state le stesse perplessità? Forza Italia pone anche delle questioni pratiche: «Sono ancora presenti alcune perplessità alle quali la società proponente non ha ancora dato risposta. In primo luogo sull'ubicazione: questo impianto dovrebbe occupare 55 ettari di terre agricole. Un impianto del genere, che è chiaramente di carattere industriale, non dovrebbe insistere su terre destinate all'agricoltura. Sarebbe un cambio di destinazione d'uso rischioso e che andrebbe a compromettere il lavoro degli altri operatori economici del settore
agro alimentare che hanno aziende nelle vicinanze».

In secondo luogo «sorgono interrogativi in merito allo studio di incidenza ambientale e al quadro lavorativo e occupazionale».

Forza Italia Oristano ribadisce quindi «assoluto sostegno al sindaco Lutzu».



TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro