aidomaggiore 

La Consulta giovanile muove i primi passi

AIDOMAGGIORE. Ancora qualche adempimento formale e la Consulta giovanile emetterà i suoi primi vagiti. Per il paese si tratta di una prima volta e chi ha interloquito con i promotori dell’iniziativa...

AIDOMAGGIORE. Ancora qualche adempimento formale e la Consulta giovanile emetterà i suoi primi vagiti. Per il paese si tratta di una prima volta e chi ha interloquito con i promotori dell’iniziativa descrive dei ragazzi molto motivati, pronti a impegnarsi nella vita pubblica e in particolare ad adoperarsi per offrire più stimoli e occasioni nell’ambito dell’attività culturale e del tempo libero.

Perché la consulta sia operativa a tutti gli effetti dovranno essere espletati ancora alcuni passaggi, come l’istituzione dell’organo consultivo e l’approvazione dello statuto da parte del consiglio comunale. L’assemblea liquiderà la pratica nella seduta del 17 gennaio.

«È un bene che s’instauri una collaborazione tra le istituzioni e i giovani e che questi lavorino in tandem - ha commentato il sindaco Mariano Salaris -. Sono certo che i ragazzi faranno da pungolo all’amministrazione e che questa sarà di supporto alle iniziative che vorranno promuovere».

Per ora il gruppo è formato da poco meno di venti elementi: «Ma una volta costituito ufficialmente andrà a catalizzare molti giovani - dice ancora il sindaco -. Ho constato che questi ragazzi sono
impazienti di iniziare a lavorare, in particolare nel campo della cultura e nel settore del tempo libero, ma anche di discutere dei problemi che interessano la loro fascia d’età. Per questo cercheremo di fare le cose in tempi stretti e di assegnare anche una sede adeguata». (mac)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro