Sorradile, il Comune offre assistenza legale e fiscale

Sarà rivolta a tutti i cittadini che hanno bisogno di consulenze specifiche I professionisti avranno un rimborso forfettario e saranno ospitati in Municipio 

SORRADILE. Con ogni probabilità non sono molti i Comuni che ne sono dotati, ma certamente il servizio che sta per nascere a Sorradile non ha eguali nel resto del territorio. In paese sarà presto aperto uno sportello per offrire ai residenti assistenza gratuita in materia fiscale e legale. Alcuni professionisti hanno raccolto l’appello che a ottobre l’amministrazione comunale rivolse agli ordini circoscrizionali della provincia. Idea maturata nel tempo per l’esigenza di dare risposte a quella fetta d’utenza che spesso, non avendo alternative o non sapendo come destreggiarsi in certe situazioni, si rivolge agli uffici comunali per il disbrigo di pratiche o per chiedere chiarimenti su questioni che esulano dalle competenze dei dipendenti. Dopo le istanze formali il Comune ha incassato la manifestazione d’interesse di un legale e di un commercialista, che dando la disponibilità a offrire prestazioni gratuite hanno di fatto garantito l’attivazione del servizio. Rimane il punto interrogativo dei notai, che l’amministrazione locale consulterà a breve contattando le sedi periferiche di Ghilarza, Sorgono e Macomer, come suggerito dal distretto notarile di Cagliari, Lanusei e Oristano. Tuttavia, già con l’interesse mostrato da alcuni esperti in materie giuridiche e tributarie la giunta ha potuto dare il la ai primi adempimenti formali sottesi all’organizzazione del servizio. Da ieri è in fase di predisposizione un bando per accogliere le richieste dei cittadini. «Sono servizi che spesso e volentieri vengono trascurati dalle pubbliche amministrazioni, mentre sono tante le famiglie e gli anziani che hanno bisogno di consulenze di questo tipo che però non sanno a chi rivolgersi: in questo modo s’instaurerebbe un rapporto di fiducia con i professionisti che all’occorrenza potrebbe continuare al di fuori di questo contesto», ha spiegato il sindaco Pietro Arca. Il Comune si è fatto carico di passare ai professionisti un importo forfettario a titolo di rimborso spese viaggio e di mettere a disposizione dei liberi professionisti che hanno accettato e accetteranno di collaborare uno spazio adeguato all’interno del municipio. Le modalità e i tempi di erogazione del servizio saranno stabiliti sulla base della domanda. Attualmente
l’orientamento dell’amministrazione è di aprire gli sportelli a cadenza quindicinale in concomitanza con il rientro pomeridiano del personale dipendente del Comune, ma tutti gli aspetti organizzativi saranno meglio definiti una volta pervenute le richieste dei cittadini.



TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro