MODOLO 

Massi sulla Sp 35, Hassan protesta

Dopo il rogo di novembre la strada è pericolosa. Urge un intervento

MODOLO. Prima i danni ambientali degli incendi, poi quelli di una terra che, non più trattenuta dalle radici di alberi e cespugli, si “vendica” con caduta di sassi e detriti sulla carreggiata in forte pendenza. La carreggiata è quella che mette in collegamento Modolo con Magomadas e da qui la Planargia. Oggetto di una lettera che il primo cittadino Omar Hassan ha inviato al commissario del vicino comune di Magomadas ed a quello della provincia di Oristano, ente competente sull’arteria visto che si tratta di una provinciale. Omar Hassan ha ribadito «L'estrema urgenza di intervenire senza ulteriori indugi» per la messa in sicurezza della Sp 35, a partire dal primo chilometro, nel tratto di collegamento con Magomadas. Questo tratto è interessato «Dalla presenza di materiale roccioso precipitato dal costone attraversato dall’incendio del 21 novembre scorso, oltre alla presenza di piante che stanno invadendo la carreggiata compromettendo la sicurezza degli automobilisti», segnala ancora il sindaco del piccolo comune della Planargia. Questo dopo le segnalazioni dei cittadini, che da tempo arrivano sulla scrivania di Hassan e probabilmente anche su quella degli altri amministratori locali. Rispetto ad una situazione «Aggravata recentemente dagli eventi atmosferici». Il tratto fra Modolo e Magomadas, peraltro piuttosto stretto, è in forte pendenza,
attraversato da diverse curve che ricordano una strada di montagna. La sicurezza quindi è fondamentale. Hassan ha chiesto che vengano ripristinate con la massima tempestività le condizioni di sicurezza delle persone, degli animali che passano in quel tratto di strada. (al.fa.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro