Santu lussurgiu 

Sabato torna Cantigos in carrela

Il giorno prima prequel con la manifestazione Populos et Cuncordos

SANTU LUSSURGIU. Arriva alla 21esima edizione, Cantigos in carrela, la manifestazione organizzata dall’Associazione culturale Aidos (con il patrocinio di Comune e Regione) che propone i cori della tradizione in esibizioni itineranti lungo le suggestive strade del paese. Cantigos in carrela è andato riscuotendo sempre più apprezzamenti dagli spettatori per la formula che permette di interagire con i cori, di sentirne quindi la vicinanza e di ricondurre il canto corale alla partecipazione di chi assiste. Cantigos in Carrela si svolgerà sabato prossimo 3 febbraio, ma avrà un prequel il giorno prima, con l’ottava edizione di “Populos et cuncordos”, che prevede nella chiesa di Santa Maria degli angeli (ore 18.30, l’esibizione dei cori Lo Cor del la Plana (Francia), la Confraternita dell’Oratorio di Santa Croce di Castelsardo, Cuncordu Aidos diSantu Lussurgiu e Cuncordu Lussurzesu di Santu Lussurgiu.

Cantigos in carrela invece inizierà alle 15.30 di sabato. Ai cori che si esibiranno il giorno prima, si aggiungono il Tenore Santa Maria di Ottana, il Coro Gavino Gabriel di Tempio, l’Associazione cultura e Tradizioni popolari Ammentos Lussurzesu di Santu Lussurgiu,
il Coro di Florinas, il Coro Renato Loria di Muros, il Gruppo etno-folk Sonos de Monterra di Santu Lussurgiu. Le cantine e molte case del centro, come tradizione, saranno aperte per cori e visitatori. A seguire, dalle 21, nel Cortile Asilo, zippolata e cena offerta a tutti i visitatori.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller