Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Comunità alloggio per anziani dal Comune un nuovo bando

NURECI. Nonostante le difficoltà, l’amministrazione comunale non demorde e procede con un nuovo tentativo di affidamento in gestione della comunità per anziani. Il prossimo 27 febbraio in municipio...

NURECI. Nonostante le difficoltà, l’amministrazione comunale non demorde e procede con un nuovo tentativo di affidamento in gestione della comunità per anziani. Il prossimo 27 febbraio in municipio si svolgerà la gara, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per l’affidamento della struttura di proprietà comunale rivolta all’accoglienza degli anziani. Si tratta di un nuovo tentativo, dopo le evidenti difficoltà, nel trovare nel corso di questi ultimi due anni, operatori interessati alla gestione della residenza integrata di via Vittorio Emanuele. Nel 2016, altre due gare erano andate deserte; tra i motivi che potrebbero aver scoraggiato gli aspiranti gestori, c’è la mancanza nella struttura di arredi e attrezzature. Sempre nel 2016 per superare le difficoltà il Consiglio comunale ha deliberato il cambiamento della destinazione d’uso a “comunità alloggio”, ammorbidendo di conseguenza i vincoli di gestione e auspicando così maggiori possibilità di trovare operatori interessati. La comunità per anziani può accogliere 13 utenti, persone anziane di età pari o superiore ai 65 anni che siano autosufficienti o parzialmente non autosufficienti e che necessitano di una vita comunitaria. Si tratta di un servizio importante per una comunità come quella di Nureci dove su una popolazione di 360 residenti 133 abitanti sono anziani ed hanno più di 65 anni. Qualora il bando dovesse andare a buon fine per il nuovo gestore è prevista una gestione della durata di 10 anni dietro il pagamento di un canone annuo di duemila e duecento euro. (iv.ful.)