Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Concomitanze addio: dodici Pro loco pianificano gli eventi

Accordo siglato di fronte all’assessore regionale al Turismo Un calendario di sagre e feste da febbraio a novembre

ORISTANO. «Dove andiamo domenica? Alla sagra dei carciofi o a quella della bottarga? Mi piacerebbe partecipare a tutte e due, ma le fanno in contemporanea». Non accadrà più che turisti o semplici gitanti si trovino dinanzi a questo dilemma. E soprattutto, non succederà che durante la sagra di un paese, gli organizzatori se la prendano con quello vicino “reo” di aver attirato più partecipanti alla propria rassegna. È stata battezzato “Pro Loco in festa”, l’accordo che si ripete per il secondo anno di seguito. Erano partite in otto, adesso sono già 12 le Pro loco dell’Oristanese che per valorizzare il patrimonio culturale e immateriale, l’enogastronomia, promuovendo e potenziando le sagre e gli eventi tradizionali di ciascuna località aderente, hanno fatto sistema. Ieri l’accordo è stato siglato, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Barbara Argiolas, che ha plaudito all’iniziativa. «Il calendario unico è un importante successo che vi vede collaborare assieme», hanno detto i presidenti delle Pro loco di Cabras, Nurachi, Ollastra, Oristano, Siamanna, Siamaggiore, Siapiccia, Simaxis, Solarussa, Villanova Truschedu, Villarubana e Zerfaliu. È stato illustrato il programma di un’iniziativa che, non a caso, propone un itinerario di eventi e feste “dal Sinis al Grighine, attraverso il Tirso”. C’è anche una brochure, che verrà distribuita gratuitamente, con il programma di quello che diventa ora il ciclo di rassegne che iniziano il 12 febbraio con la Sartigliedda di Oristano; proseguono il 17 a Solarussa con “Su Bingiatteri” e continuano il 24 e 25 con la sagra degli agrumi di Zerfaliu. Due gli appuntamenti di marzo: il 9 a Siamaggiore per la sagra del carciofo e il 17 e1 8 a Villanova Truschedu per la sagra degli asparagi. Ad aprile il 25 si andrà a Ollastra per la Fiera di San Marco e il 29 a Siamanna, per la Giornata Ecologica. Il primo Maggio è la pro loco di Cabras a proporre una Ciclopedalata; gli appassionati di cura dell’ambiente potranno però andare a Siapiccia dove, lo stesso giorno c’è la Giornata Ecologica. Il 30 giugno l’appuntamento è con sagra della pecora di Siamanna, e il 1° luglio a Nurachi c’è “Di vini, sapori ed altre storie” mentre il 28 a Siapiccia la sagra della polpetta. Il 4 agosto a Siamanna c’è la sagra del raviolo, il 5 a Ollastra “Ollastra in Mirto” mentre l’11 a Villaurbana si tiene la Festa dell’emigrato. I15, la sera di Ferragosto c’è la Sartigliedda estiva di Torre Grande e dal 18 al 19 Cabras propone la sagra della bottarga. Il 1° settembre, a Simaxis, tutte la pro loco si uniranno per “Pro loco in festa”, mentre a Solarussa, dal 15 al 16 l’appuntamento è con “Vernaccia e tradizioni”. A Villaurbana dal 26 al 28 ottobre ci sarà la Sagra del pane, chiude il ciclo Simaxis che dal 17 al 18 novembre organizza la Sagra del riso.