Cuccioli abbandonati salvati a Tresnuraghes

Decisivo nella notte l’intervento dell’associazione Speranzampetta di Bosa Il sindaco: «Verremo incontro alle spese sostenute dai volontari»

TRESNURAGHES. Una cucciolata in pericolo è stata segnalata da una residente in paese, che ha sentito i guaiti degli animali provenire da un dirupo vicino alla strada per torre Foghe. I volontari dell’associazione Speranzampetta di Bosa hanno risposto all’appello e si sono mobilitati, salvando nella notte sei cuccioli. Della situazione è stato informato il sindaco, anche se Tresnuraghes non ha una convenzione con un canile e strutture adatte all’accoglienza.

I sei cuccioli sono ora assistiti dall'associazione animalista, mentre uno viene temporaneamente accudito dalla persona che ha segnalato l'episodio. Dal comune della Planargia arrivano però buone notizie «L’amministrazione verrà incontro alle spese dell’associazione per il sostentamento dei cuccioli, e a breve sottoscriveremo la convenzione con un canile», afferma il sindaco Gianluigi Mastinu.

Accade tutto nel tardo pomeriggio di martedì, quando dall’Inghilterra arriva a Speranzampetta una richiesta di aiuto. «Mia madre ha trovato dei cuccioli: uno è riuscito a salvarlo ma gli altri sono ancora li, vicino alla strada per Foghe» l’appello d’Oltremanica con allegate le coordinate gps. Da Bosa si mobilita una squadra di salvataggio di Speranzampetta, che raggiunge il punto segnalato. Qualcuno, forse per liberarsi dei cani, ha lanciato un sacco con i cuccioli, che però si è impigliato fra i rami di un albero. Il sacco si è aperto e i piccoli sono caduti a terra, tra i rovi e rami dei cespugli. Lì letteralmente si tuffano, alla luce delle torce, i volontari, mentre il termometro segna 5 gradi. Chiusa l'operazione i volontari hanno contattato il sindaco di Tresnuraghes che perà nel 2018 non ha convenzione con alcun canile contrariamente a quanto dispone la legge.

Il sindaco però replica . «Siamo stati avvisati del ritrovamento e del salvataggio, e verremo giustamente incontro all’associazione per le spese sostenute», conferma il sindaco Gianluigi Mastinu. «Grazie a chi ci ha segnalato questa situazione ed ai tanti volontari che subito hanno messo a disposizione cibo e traverse», afferma
da Bosa Piera Addis, che si sofferma sul più generale tema dell’abbandono dei cani, foriero della presenza di randagi, piaga anche per gli allevatori. «La Regione sta per pubblicare un bando per la sterilizzazione. I comuni si attivino», l’appello della presidente di Speranzampetta.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro