Sostenibilità ambientale nel Barigadu

Sedilo, Ghilarza, Samugheo, Norbello e Neoneli ospiteranno una serie di incontri sulla bioedilizia

SEDILO. Il Centro di educazione ambientale e di sostenibilità del Guilcer-Barigadu punta sul coinvolgimento diretto dei cittadini, dei giovani in particolare, di tecnici del settore urbanistico e amministratori comunali per contribuire a rafforzare o a sviluppare una maggiore sensibilità collettiva verso i temi della sostenibilità. Un obiettivo perseguito attraverso l'istituzione di un percorso partecipativo dedicato alla bioedilizia e alla cura del verde che nei prossimi sette mesi farà tappa in cinque paesi. Sedilo farà da apripista con l'appuntamento in programma il 12 maggio alle 17,30 nella sede del Ceas. In quell'occasione sarà presentata l'iniziativa sugli itinerari urbani tra colori, materiali e strategie per un'edilizia sostenibile da adottare in ambito urbano, sviluppata in seno al progetto finanziato dalla Regione in compartecipazione con il Comune di Sedilo e denominato Il bianco della calce, il grigio del basalto e il rosa della trachite. Il progetto partecipativo riprenderà il 23 giugno con l'incontro all' Agorà di Ghilarza, dove si parlerà di spazi verdi urbani pubblici e privati, e riprenderà il 14 settembre a Samugheo con il tema dei colori nelle piazze, nelle strade e negli edifici. Il 6 ottobre gli specialisti scelti dal Centro di educazione ambientale faranno tappa a Norbello per una conferenza sui materiali da costruzione presenti nel Guilcer e nel Barigadu. Il 23 novembre saranno a Neoneli per stimolare un confronto sull'architettura sarda e mediterranea e sulle soluzioni praticabili nel campo dell'edilizia per contrastare i cambiamenti climatici. L'ultimo incontro si svolgerà a Sedilo e sarà incentrato sul benessere psicofisico determinato
dall'uso di materiali da costruzione e dei colori. Gli incontri saranno tenuti dalla responsabile del Ceas, Alessandra Manca, da Silvia Mongili, esperta di ecopsiche e della riconnessione con la natura, dall'ingegnere Alessia Meloni e dall'architetto Roberto Virdis.(mac)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro