Villa S. Antonio ricorda Peppino Impastato

Villa Sant’Antonio . Nel Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo, che si celebra ogni anno il 9 maggio, nel paese della Marmilla una mostra ricorda una vittima di mafia, l’ eroe dei...

Villa Sant’Antonio . Nel Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo, che si celebra ogni anno il 9 maggio, nel paese della Marmilla una mostra ricorda una vittima di mafia, l’ eroe dei “cento passi”. La data, 9 maggio 1978, è quella del ritrovamento del corpo del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, ucciso dalle Brigate Rosse. In quella stessa tragica data anche un giovane e coraggioso siciliano veniva ucciso per essersi ribellato alla mafia. A 40 anni esatti dalla morte di Peppino Impastato, l'amministrazione comunale di Villa Sant'Antonio e la Biblioteca Gramsciana Onlus invitano i cittadini a visitare la mostra fotografica “Peppino Impastato. Ricordare per Continuare” a cura di Umberto Santino. La mostra, allestita da Mauro Podda e Massimo Spiga, è stata inaugurata lo scorso 23 marzo alla presenza del fratello di Peppino, Giovanni Impastato. La mostra resterà aperta per tutta la giornata
di mercoledì 9 maggio 2018 dalle 8 alle 20, al Monte Granatico. La mostra descrive la biografia di Peppino Impastato attraverso 24 poster che raccontano la sua vita, dalla nascita in una famiglia mafiosa, al suo omicidio camuffato, con immagini del film “I cento passi”.(iv. ful).)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro