Il meraviglioso mondo del Parco Aymerich

Laconi, sabato e domenica le Passeggiate nella bellezza dei giardini storici Visite guidate, progetti per l’inclusione sociale e dibattiti animano il week end

LACONI. Il Parco Aymerich protagonista, sabato e domenica, del quarto appuntamento con le “Passeggiate nella bellezza. Sette giardini per sette week end” all’interno dei Giardini storici di Sardegna. La prima giornata, domani, è riservata alle attività degli operatori di “Primavera accessibile 2018” inserita nel progetto internazionale Itaca (Itinerari Turistici Accessibili e Aperti).

Il programma della due giorni prevede per domani sabato alle 10 la visita ragionata del parco e alle 14.30 due laboratori di confronto su “Accessibilità per le disabilità mentali” e “Accessibilità operatori turistico-economici". Domenica, alle 10 a palazzo Aymerich, si terrà il seminario curato dal direttore dell’orto botanico di Cagliari, Gianluigi Bacchetta, su “Il Parco e il Giardino Aymerich: lo scrigno delle biodiversità di Laconi” con gli interventi del direttore generale dell’Agenzia Forestas, Antonio Casula, e del sindaco di Laconi, Anna Paola Zaccheddu.

A chiudere i lavori, moderati dall’archeologo Giorgio Murru, direttore del Menhir Museum di Laconi, saranno il sindaco di Santu Lussurgiu, Diego Loi, il vice presidente del consiglio regionale, Eugenio Lai e l’assessora regionale del Turismo, Barbara Argiolas. Alle 11 ci sarà animazione per i bambini curata dall’associazione De Lacon, mentre dalle 15 alle 17 proseguono le visite guidate e gratuite al parco. La manifestazione si conclude con la musica dal vivo del vocal trio The Longuettes.

«Far parte di un importante network come Giardini storici di Sardegna – sottolinea il primo cittadino – significa rendere accessibile e valorizzare uno dei più importanti attrattori turistici di Laconi. Il nostro è anche il parco urbano più grande in Sardegna con i suoi 22 ettari, si può considerare a tutti gli effetti sia un museo, riserva naturale e culturale, sia un importantissimo scrigno di biodiversità naturali».

Il paese del Sarcidano scommette sul turismo verde dall’inizio della consiliatura. «Stiamo trasmettendo un’immagine di Laconi nuova, diversa, moderna ed elegante, legata al silenzio e alla bellezza del nostro paese, offrendo ai nostri visitatori un prodotto unico nel suo genere e invidiabile – prosegue Anna Paola Zaccheddu –. In questo senso far parte del network dei Giardini, sarà, per Laconi e gli altri comuni del partenariato, il volano della promozione dei propri siti naturalistici e una fondamentale occasione per il miglioramento dell’accessibilità e della fruizione degli stessi».

La rete dei sette Giardini storici di Sardegna è stata formalizzata nell’ottobre dello scorso anno a Santu Lussurgiu, comune capofila
del progetto e ha permesso di creare un percorso botanico con la prospettiva di entrare a far parte del grande circuito del turismo verde nazionale, in crescita costante con oltre otto milioni e mezzo di visitatori all’anno, in modo da destagionalizzare l’offerta turistica regionale.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro