ales 

Alla mensa scolastica vince il km zero

Il progetto per l’educazione alimentare sulla ristorazione

ALES. A mangiar bene si impara da piccoli. Al bando snack e merendine preconfezionate, sulle tavole della mensa scolastica arrivano i prodotti freschi del territorio. Con questa fondamentale premessa parte dall’Alta Marmilla il progetto “Ristorazione scolastica sostenibile a Km zero”, un percorso di promozione di sane abitudini alimentari nelle mense delle scuole dell’infanzia e primarie. Il progetto, nato dalla collaborazione tra Assl, Laore, Unione dei Comuni dell’Alta Marmilla, Coldiretti e Istituto comprensivo di Ales, prevede il coinvolgimento di gestori delle mense scolastiche, famiglie e istituzioni con interventi di comunicazione e promozione della corretta alimentazione coniugata alla sostenibilità ambientale ed economica e alla valorizzazione delle produzioni locali.

Poiché il gusto si educa, il progetto prevede anche un coinvolgimento diretto dei bambini in esperienze di degustazione e laboratori di apprendimento attivo in fattorie didattiche per la scoperta di sapori e saperi delle tradizioni gastronomiche locali.

Il programma si articola in due giornate. Il primo appuntamento, rivolto ai genitori e insegnanti, si terrà martedì alle 15.30 nella sala riunioni dell’Unione dei Comuni ad Ales con l’incontro su “alimentazione e salute, abitudini alimentari, consumo consapevole, sostenibile e a km zero.” Interverranno per l’Assl la dottoressa Anna Maria Marrocu e i componenti del tavolo Mense scolastiche Alta Marmilla. L’altro appuntamento per venerdì 1 giugno con la “Giornata sulla
merenda”. I gestori del servizio di ristorazione scolastica prepareranno una merenda a km zero. Lo stesso giorno gli studenti delle scuole primarie di Ales e Baressa potranno partecipare ai laboratori sul miele e sul formaggio a cura delle fattorie didattiche di Ales e Gonnostramatza.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro