Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Comune, appello alla Provincia «Intervenite sulle vostre strade»

TADASUNI. La stagione secca avanza, le operazioni di sfalcio sulle strade extraurbane vanno a rilento e intanto le richieste d'intervento sulla viabilità di competenza della Provincia si accavallano....

TADASUNI. La stagione secca avanza, le operazioni di sfalcio sulle strade extraurbane vanno a rilento e intanto le richieste d'intervento sulla viabilità di competenza della Provincia si accavallano. L'ultimo a lanciare un appello è stato il Comune di Tadasuni, che dopo aver disposto a proprie spese il taglio della vegetazione ai margini della provinciale 15, in corrispondenza della periferia del paese, ha invocato la pulizia nel resto del collegamento viario. «L’amministrazione ha deciso di intervenire con fondi propri per garantire l'incolumità pubblica nell'ottica di una collaborazione tra enti, visti i problemi incontrati dalla Provincia rispetto alla manutenzione della viabilità», spiega il sindaco Mauro Porcu. «A causa delle abbondanti piogge dell'ultimo periodo si sono create situazioni di pericolo, in particolare in prossimità delle curve, dunque abbiamo preso questa decisione per garantire la sicurezza dei numerosi automobilisti che transitano sulle nostre strade. I lavori di pulizia delle banchine e delle cunette all'uscita dell'abitato sono quasi terminati e il nostro auspicio è che la Provincia prosegua con la pulizia dei restanti tratti per prevenire situazioni di rischio legate agli incendi estivi e per assicurare la massima visibilità ai conducenti dei veicoli». Prima di Mauro Porcu era stato il sindaco di Norbello, Matteo Manca, a richiamare la Provincia ai suoi doveri. E lo aveva fatto mediante un'ordinanza con cui ingiungeva all'ente intemedio di provvedere allo sfalcio dell'erba e del fieno ai lati della provinciale 100 che taglia in due la valle di Chenale unendo il paese a Ghilarza. (mac)