Albagiara, dal Comune un Sos per salvare tre piccoli randagi

ALBAGIARA. Coccinella e i suoi fratelli. Potrebbe essere questo il titolo di una storia che ha per protagonisti tre piccoli randagi dal pelo bianco, ritrovati nel territorio di Albagiara. Una storia...

ALBAGIARA. Coccinella e i suoi fratelli. Potrebbe essere questo il titolo di una storia che ha per protagonisti tre piccoli randagi dal pelo bianco, ritrovati nel territorio di Albagiara. Una storia come tante, legata ai problemi del randagismo che i Comuni si trovano ad affrontare sempre con meno risorse a disposizione, che ci si auspica possa avere, comunque, un lieto fine. Perché ciò avvenga, il Comune ha lanciato un appello attraverso i social per cercare una casa e una famiglia per questi piccoli e scongiurare così che finiscano in canile. Dei tre cuccioli, di circa tre mesi, la più famosa è Coccinella. Famosa perché in tanti, attraverso facebook, hanno potuto seguire con apprensione la sua vicenda, quando, pochi giorni fa, dopo esser stata investita da un’auto, è arrivata in condizioni disperate alla Clinica veterinaria “Duemari” di Oristano con entrambe le zampe posteriori maciullate. Fortunatamente Coccinella, dopo aver subito un intervento, adesso sta meglio, tanto che i veterinari sono ottimisti nella possibilità di riuscire a salvarle le zampe. Anche i suoi fratellini, però, hanno bisogno di cure e attenzioni e cercano casa o stallo in attesa di adozione. Il Comune di Albagiara con la Clinica Duemari, si stanno adoperando per scongiurare l’ingresso di questi cuccioli e della loro madre, in canile. «I cani – si legge in una nota del Comune – saranno ceduti solo dopo aver fatto il check up completo. Il Comune di Albagiara, inoltre, avrà cura di pagare la fornitura di cibo ai 3 cani, fino ad adozione definitiva». Numerosissime le condivisioni da diverse città d’Italia e tanti i complimenti rivolti all’amministrazione comunale guidata
dal sindaco Marco Marrocu per questa bella iniziativa che può essere un esempio anche per altri Comuni. «Confidiamo nel buon cuore di tutti. Non permettiamo – dicono gli amministratori – che questi cani finiscano in canile e tanto meno che vaghino in strada in cerca di cibo e attenzioni».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro