Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ales, il museo del giocattolo non chiude: prorogata la gestione

LACONI. È stato prorogato per due mesi l’affidamento in gestione del Museo del Giocattolo tradizionale della Sardegna di Zeppara. Dopo la scadenza del 30 giugno scorso, per questi due mesi estivi il...

LACONI. È stato prorogato per due mesi l’affidamento in gestione del Museo del Giocattolo tradizionale della Sardegna di Zeppara. Dopo la scadenza del 30 giugno scorso, per questi due mesi estivi il Consorzio Coop Sardegna e Natura di Morgongiori proseguirà nella gestione del museo fino al 31agosto, in attesa di un nuovo bando di gara. Il museo, dunque, resterà aperto ai visitatori per tutta l’estate, anche per intercettare quei turisti di passaggio che vogliono visitarlo e conoscere una realtà unica nel suo genere.

Il museo ha avuto una grande ripresa nel corso di questo anno con il riconoscimento di Museo regionale, ma gli ultimi tempi sono stati travagliati. La struttura, infatti, ha riaperto i battenti lo scorso anno dopo oltre quindici mesi di chiusura. La serrata, dovuta in principio alla necessità di installare arredi e attrezzature in sostituzione di quelli in dotazione, si è protratta per molti mesi per la difficoltà a procedere all’aggiudicazione della nuova gestione.

Il Museo del giocattolo, che oggi rappresenta un importante polo di attrazione per il paese della Marmilla insieme alle altre strutture museali della cittadina, nasce da un lavoro di ricerca realizzato nel triennio scolastico 1993-96, da alunni, docenti e collaboratori scolastici della scuola media statale. La ricerca si trasforma ben presto in idea Museo e così, sotto la spinta dell’antropologo Nando Cossu e la collaborazione degli operatori del Consorzio Cooperative di Sardegna e Natura, nasce l’unica esposizione sarda che raccoglie importanti reperti storici e antropologici che raccontano la vita d’infanzia dei sardi. Il museo di Zeppara è ancora una delle poche esposizioni di giocattoli storici di tutta l’Italia e rappresenta un’importante rassegna di oggetti legati alle nostre radici culturali.

Ivana Fulghesu