SEDILO 

Dopo la corsa minacce a giornalista

Su Facebook a Alessia Orbana dell’Unione Sarda: stampa solidale

SEDILO. Minacce e offese via Facebook. Sono state rivolte attraverso il social alla corrispondente dell’Unione Sarda, Alessia Orbana, in relazione alla cronaca dell’Ardia del mattino, segnata da alcune cadute e dal ferimento di un cavaliere.

Non è la prima volta che succede, ma questa volta Alessia Orbana ha deciso di presentare una denuncia formale, cosa che ha fatto ieri mattina alla stazione dei carabinieri di Sedilo.

Immediate e numerose le reazioni di solidarietà. «Gli autori delle squallide minacce contro la giornalista Alessia Orbana non hanno la minima possibilità di condizionare la sua attività giornalistica. Hanno invece concretissime probabilità di dover rispondere alla giustizia delle loro azioni criminose, e l'Ordine dei giornalisti della Sardegna e l'Assostampa sarda faranno tutto quanto in loro potere perché questo accada». Lo hanno scritto in una nota congiunta, Ordine e Assostampa che, a nome e per conto di tutti i giornalisti sardi, affiancheranno legalmente e sindacalmente la giornalista in tutte le azioni utili a tutelare la sua serenità, la sua libertà di espressione e la sua azione professionale. Sul caso è intervenuto il Comitato di redazione dell'Unione Sarda a sostegno della collega rea di aver solo compiuto il suo lavoro
di cronista. Anche il Comitato di redazione della Nuova Sardegna ha subito espresso la solidarietà a Alessia Orbana e la condanna a un sistema intimidatorio che «certamente metterà il bavaglio «a chi con libertà e coscienza svolge il proprio lavoro».(simonetta selloni)



TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro