sedilo 

Testamento biologico, l’amministrazione istituisce il registro

SEDILO. Recependo le normative sul testamento biologico approvate a dicembre dal Parlamento con la legge 219, l'amministrazione sedilese ha avviato la pratica per istituire il registro comunale...

SEDILO. Recependo le normative sul testamento biologico approvate a dicembre dal Parlamento con la legge 219, l'amministrazione sedilese ha avviato la pratica per istituire il registro comunale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento. Lo spirito che ha portato al varo della normativa nazionale in materia di consenso informato è di promuovere la piena dignità e il rispetto delle persone nella fase terminale della vita, obiettivo che il gruppo di governo locale ha fatto suo tenendo anche conto dell'interesse manifestato dai cittadini «Diverse persone si sono rivolte a me comunicandomi il desiderio che il nostro Comune si dotasse di uno strumento che desse la possibilità alle persone di decidere anticipatamente se sottoporsi o meno a determinate terapie nel caso in cui sopraggiungessero impedimenti dovuti a gravi condizioni di salute», ha spiegato il sindaco Salvatore Pes, che l'altro giorno ha sottoposto la proposta al consiglio comunale. Maggioranza e minoranza hanno approvato all'unanimità il regolamento di gestione del Dat e ora sarà l'ufficio anagrafe del Comune a istruire l'iter, che richiederà tempi abbastanza brevi. Nello stesso ufficio è già attivo, invece, il servizio per la registrazione del consenso o del diniego sulla donazione degli organi e dei tessuti. Nella stessa seduta è stata approvata a maggioranza e in via
definitiva la variante al piano urbanistico che converte un’area alla periferia del paese da zona agricola a zona servizi. Nel sito, denominato Mazzoneddu, sarà realizzato l' ecocentro comunale, che si farà nel 2019 con una parte dell'avanzo di amministrazione di quest'anno. (mac)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro