San Vero, nelle borgate marine acqua non potabile

SAN VERO MILIS. Da ieri l’acqua che esce dai rubinetti delle borgate marine sanveresi non si può utilizzare per gli usi umani, potabili e alimentari, perché non è conforme ai parametri previsti alle...

SAN VERO MILIS. Da ieri l’acqua che esce dai rubinetti delle borgate marine sanveresi non si può utilizzare per gli usi umani, potabili e alimentari, perché non è conforme ai parametri previsti alle normative in vigore. A stabilire che l’acqua non è potabile sono state le analisi svolte successivamente all’immissione del cloro nei serbatoi, che, pare, a causa delle alte temperature di questi giorni, la renderebbero inutilizzabile almeno fino a quando non si attenua la reazione chimica che la rende inservibile. Una situazione che certamente crea non pochi problemi ai tantissimi turisti e frequentatori delle spiagge di Putzu Idu, Mandriola e Su Crastu Biancu, S’anea Scoada, che in questi giorni affollano le borgate marine sanveresi. «Non è la prima volta che accade – spiega il sindaco Luigi Tedeschi – il problema si è verificato anche altre volte, e purtroppo sempre d’estate, quando la presenza delle persone aumenta. La causa? Le alte temperature determinate dall’irradiamento dei raggi solari sui serbatoi. Tempo un paio di giorni e tutto tornerà nella norma». Una situazione che crea disagio a tutti, esercizi commerciali e famiglie, e che non mancherà di alimentare polemiche. Questa mattina i tecnici preposti dovrebbero effettuare nuovamente le analisi per stabilire se l’acqua è tornata nei parametri consentiti. Nel caso dessero esito positivo l’ordinanza rientrerà immediatamente, ma fino a quando la situazione permarrà, a scopo prudenziale, è meglio evitare di utilizzare l’acqua della rete. San Vero Milis è tra i 28 Comuni che non ha mai aderito ad Abbanoa, pertanto si gestisce in proprio la rete idrica e i serbatoi pertinenti alla distribuzione dell’acqua nel paese e nelle borgate. Con gli altri Comuni che non sono
passati sotto il gestore unico è entrato nel circuito del Gasi (gestione autonoma servizi idrici), e così intende continuare a fare anche per il futuro. «Il problema – conclude Tedeschi - non dipende dalla gestione del servizio, ma dal caldo. Tra oggi e domani sarà risolto».(p.m.)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro