terralba 

Rogo manda in cenere una decina di ettari di orti e vigneti

TERRALBA. Fuoco e cenere. La giornata di ieri, in cui il vento ha avuto i suoi effetti, ha impegmato per diverse ore le squadre del Corpo Forestale, di Forestas e dei vigili del fuoco tutti alle...

TERRALBA. Fuoco e cenere. La giornata di ieri, in cui il vento ha avuto i suoi effetti, ha impegmato per diverse ore le squadre del Corpo Forestale, di Forestas e dei vigili del fuoco tutti alle prese con un incendio che si è sviluppato attorno a mezzogiorno nella zona di Trunch ’e molas tra i comuni di Terralba e Arcidano. Il rogo che ha bruciato circa dieci ettari di terreno è partito verso mezzogiorno e un primo intervento sembrava aver risolto la situazione. Dopo poche ore, verso le tre del pomeriggio, però le fiamme hanno ripreso vigore ed è servito anche l’intervento di un elicottero perché l’incendio venisse definitivamente domato attorno alle 17.30.

Le operazioni di spegnimento sono state particolarmente difficili per via della frammentazione dei terreni in quella zona e perché la viabilità impervia e la presenza di recinzioni non hanno facilitato gli spostamenti degli uomini dell’antincendio. Le fiamme hanno ridotto in cenere alcuni terreni con scarsa vegetazione e per lo più secchi, ma purtroppo hanno anche colpito alcune zone coltivate a orto e diversi vigneti che non si sono salvati dal rogo che ha lambito anche qualche capannone e alcuni ricoveri attrezzi presenti nelle campagne.

Dal tardo pomeriggio di ieri, le squadre dell’antincendio hanno avviato le operazioni
di bonifica, ma per numerosi piccoli appezzamenti i danni sono rilevanti e le colture appaiono irrecuperabili per questa stagione. Fortunatamente, nonostante l’incendio si sia sviluppato in una zona spesso molto frequentata dagli agricoltori, non ci sono stati problemi per le persone.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro