Il regalo ai nuovi nati del 2018: il cofanetto per la lettura

Arborea è "Città che legge" grazie alle sinergie tra Comune e associazioni. Si guarda alle generazioni future coinvolgendo tutta la comunità

ARBOREA. Libri e giornali continua a conservare un certo fascino, nonostante la crisi e nonostante la concorrenza dei moderni strumenti elettronici. La voglia di leggere sembra resistere e alcune comunità sono più sensibili di altre, anche grazie alla lungimiranza e all'impegno di amministrazioni pubbliche e associazioni. Arborea è tra queste e la conferma della qualifica di "Città che legge", sancita anche per il biennio 2018-2019 dal Centro per il Libro e la Lettura.

Per rafforzare questa attitudine, guardando anche alle nuove generazioni, l'amministrazione comunale, in collaborazione con l'Associazione volontari della Biblioteca comunale e con la Scuola Civica di Musica, ha inteso aderire ai programmi Nati per Leggere e Nati per la Musica e nelle prossime settimane dedicherà a ogni nuovo nato del 2018, "Il cofanetto per i nuovi nati", un piccolo dono di benvenuto o di benvenuta ai nuovi bimbi della comunità.

La qualifica di Città che legge è attribuita ai Comuni che, nel corso dell'anno, «si sono distinti grazie alla creazione di una rete tra istituzioni, associazioni, scuole, librerie, biblioteche e altri soggetti che ha garantito l'accesso ai libri e la partecipazione a iniziative congiunte di promozione della lettura, aderendo anche ai progetti nazionali promossi dal Cepell, Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali».A Arborea il risultato è arrivato grazie alla partecipazione di vari soggetti attivi nella vita culturale della comunità. Soggetti che hanno firmato il Patto locale per la Lettura con il quale si impegnano a supportare una rete territoriale per la promozione del libro e della lettura.

Della rete, per ora, fanno parte il comune di Arborea, l'associazione cultura della Biblioteca comunale, l'Istituto comprensivo, l'Associazione italiana maestri cattolici, l'associazione Trama, la parrocchia SS Redentore, l'associazione Pro Loco, la cooperativa sociale Cossagi, il Centro provinciale per l'Istruzione degli Adulti e la libreria la Mucca Pazza.«Il Patto è sempre aperto a nuove sottoscrizioni e contiamo a breve di ricevere nuove adesioni - dice la sindaca di Arborea, Manuela Pintus -. Riteniamo che la promozione della lettura rientri tra i compiti

istituzionali degli enti locali e supportiamo con convinzione tutte le iniziative e gli eventi che hanno come finalità la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso identificando i destinatari in tutte le classi di età, compresa la primissima fase di vita dei bambini».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro