Seneghe: si abbeverano buoi o cammelli? L'ironia del sindaco

Non quadrano i conti sui consumi di acqua grezza denunciati da alcuni allevatori: il Comune vuole vederci chiaro

SENEGHE. Buoi o cammelli? I conti non tornano nelle richieste per l’utilizzo delle acque grezze pervenute al Comune di Seneghe: c’è chi ha denunciato un utilizzo delle acque non compatibile con il numero di capi bovini posseduti e questo ha creato più d’un sospetto in Comune. Tanto che il sindaco, nel bollettino d’informazione dell’amministrazione, ha lanciato un’ironica provocazione: «Nell’analizzare i dati pervenuti con le richieste per il prelievo delle acque grezze, si è scoperto che a Seneghe c’è un’alta percentuale di allevamenti di cammelli e per errore, i proprietari di questi

animali, che non necessitano di tanta acqua, hanno, invece, indicato di possedere bovini».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro