Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ambulante aggredito in spiaggia

Extracomunitario colpito con una spiaggina da un uomo che lamentava difetti in un materassino

CABRAS. Tutto per un materassino. Bucato, forse sì, forse no. Il foro (presunto) al materassino appena venduto è diventato la causa scatenante di un un’aggressione nei confronti di un ambulante extracomunitario. L’acquirente, un uomo di Cagliari secondo i tanti testimoni che affollavano la spiaggia di Is Aruttas, ha comprato un materassino per il mare. Ha provato a gonfiarlo, senza riuscirci. Forse per via di un foro: questo è quanto l’uomo è andato a dire all’extracomunitario. Chiedendo la restituzione del denaro, in un crescendo di toni, almeno secondo i tanti testimoni che ieri pensavano di trascorrere una tranquilla giornata al mare. Alle proteste del venditore, sarebbero seguite le rimostranze dell’acquirente, condite, a quanto pare, con qualche minaccia. La situazione è poi precipitata in un amen: l’ambulante si è voltato per andarsene, il turista ha afferrato una spiaggina in metallo e gliel’ha sbattuta addosso.

In quel momento è successo di tutto. Alle grida di dolore dell’extracomunitario sono accorsi altri bagnanti, e con loro i due addetti al servizio di salvamento che pattugliano quella zona per conto della Cagliari Onlus. Il loro intervento è stato determinante perché nel punto in cui l’extracomunitario è caduto si sono riversati tanti altri giovani ambulanti. A quell’ora, normalmente, si riposano vicino alla passerella che porta alle docce. Hanno capito che qualcosa di grave stava succedendo, si sono alzati in gruppo. Ma sono stati contenuti, e calmati.

Nel frattempo, qualcuno ha chiamato il 118 e i carabinieri. L’insoddisfatto acquirente di materassini ha pensato di spostarsi verso il baretto che c’è sulla spiaggia. Forse ha capito che la situazione stava mettendosi male, ma è stato comunque rintracciato dai carabinieri che nel frattempo hanno raccolto una serie di testimonianze.

L’extracomunitario è stato portato dall’ambulanza del Soccorso volontari di Simaxis all’ospedale San Martino. Ha una ferita alla spalla, e per la prognosi bisognerà aspettare gli accertamenti.

Resta la gravità dell’accaduto. Una reazione spropositata, un’aggressione, ammesso anche che davvero la merce non fosse in buone condizioni. C’è da chiedersi se il signore in vacanza a Is Aruttas ha questo tipo di reazioni quando acquista qualcosa che non lo soddisfa o che mostra qualche difetto. Intanto, qualche spiegazione dovrà darla ai carabinieri che stanno ricostruendo l’accaduto e informeranno l’autorità giudiziaria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA