Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ancora maltempo sull’Oristanese

Nuovi interventi a S.N. Arcidano e Terralba. Difficoltà anche a Bauladu e Cuglieri

SAN NICOLÒ ARCIDANO. Come se il paese avesse un appuntamento con quei giganteschi nuvoloni che si addensano al pomeriggio. Anche ieri, ma le premesse vista l’allerta meteo c’erano tutte, San Nicolò Arcidano ha fatto di nuovo i conti con un temporale imponente. «Eravamo ancora in stato di allerta da domenica, è i problemi si sono ripresentati», dice il sindaco Emanuele Cera. Da domenica fa la spola tra il municipio, dove è installato il Centro operativo comunale, e il resto del paese con gli operai e con i mezzi per dare una mano a chi ha subito i danni più consistenti. In particolare abitazioni e attività della parte alta del paese, dove le strade si sono allagate al punto da sembrare un torrente. Anche la via Cagliari è stata molto colpita, lo scantinato della farmacia è stato allagato e molti medicinali sono andati perditi.

Ma ci sono danni anche alle colture, seppure in modo più limitato perché, spiega Cera, «i rovesci si sono concentrati soprattutto sul centro abitato». Il sindaco ieri ha sentito il responsabile di zona della Coldiretti, nei prossimi giorni farà il punto della situazione con gli agricoltori. Complessivamente, sono stati una quindicina gli interventi dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Oristano. Per il paese è in azione un escavatore che sta intervenendo sulle griglie per cercare di eliminare gli ostacoli che l’acqua potrebbe incontrare nel suo deflusso.

Anche a Terralba la giornata di ieri ha dispensato nuove preoccupazioni agli abitanti e al sindaco Sandro Pili (che peraltro è il capo dell’Ufficio tecnico di Arcidano). Ieri, come sempre, è stato necessario chiudere al traffico il sottopasso ferroviario che si trova lungo la provinciale 61, di collegamento tra la cittadina e la statale 131. Si è allagato, accade puntualmente quando piove molto. E poi, i problemi nelle vie più critiche, Via Sardegna, via Rio Mogoro, i vicoli che sbucano in via Roma. Ma non solo. «Sicuramente ci sono stati problemi anche nelle campagne, con l’assessore competente faremo una verifica anche lì». Sperando che almeno oggi non piova.

Altri interventi: a Bauladu, i Vigili hanno dovuto spostare un albero caduto sulla strada all’ingresso del paese. E a Santa Caterina (Cuglieri), un canale tombato è stato tenuto sotto osservazione dal distaccamento di Cuglieri.