Storia di Elia, Down longevo tra tanti affetti e una vita sana

A Genoni un bel primato di longevità, quello di Elia Zucca, affetto dalla sindrome di Down

GENONI. Un bel primato di longevità nel paese del Sarcidano. Questa volta si tratta, però, di una longevità speciale: quella del genonese Elia Zucca, affetto dalla sindrome di Down. Una curiosità scoperta per caso dai familiari, dal fratello Franco e dalla cognata Maria, che navigando in rete si sono imbattuti nella notizia, riportata da diversi quotidiani nazionali, sul Down più longevo d’Italia, che attribuiva il primato ad un siciliano nato nel 1953.

Elia è nato ben due anni prima, il 9 Gennaio del 1951, con i suoi 67 anni potrebbe essere proprio lui il più longevo d’Italia. «Il primato conta poco – racconta il fratello Franco – io sono molto orgoglioso di Elia, di come è cresciuto e sono felice che abbia superato le aspettative di vita che vengono date alle persone affette da questa sindrome».

Elia, che di anni ne ha compiuto 67 lo scorso gennaio, a parte una riduzione della vista e dell’udito, gode in generale di buona salute.
Conduce una vita semplice e sana. Al di là delle anomalie genetiche, e nella vita di Elia ci sono stati, e ci sono tutt’ora, tanti ingredienti fondamentali Primato a parte, Elia nella sua comunità e soprattutto nella sua famiglia ha sicuramente trovato l’elisir della felicità.



TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro