Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Servizio civile, trenta posti disponibili

Domande entro settembre a Ghilarza, Abbasanta, Sedilo e Busachi

GHILARZA. Sono centinaia i posti disponibili in tutta la Sardegna per il Servizio civile nazionale, un'opportunità colta da un numero sempre crescente di enti pubblici, associazioni e soggetti privati. Soltanto nel quadrilatero formato da Ghilarza, Abbasanta, Sedilo e Busachi i progetti finanziati dal governo nazionale coinvolgeranno una trentina di giovani. L'educazione ai valori ambientali è alla base di uno dei due progetti presentati dal Comune di Ghilarza, che responsabilizzerà i ragazzi attraverso il coinvolgimento diretto in attività di tutela, riqualificazione, ripristino, sorveglianza e valorizzazione di spazi e aree urbane, di sentieri di collegamento ai siti archeologici e naturalistici e ai novenari campestri. L'azione prevede l'inserimento di quattro persone, ma altrettanti volontari collaboreranno con l'ente per potenziare i servizi e l'offerta della biblioteca e dell'archivio storico. I loro compiti spazieranno dal prestito dei libri in sede e a domicilio all'organizzazione di laboratori per la promozione della lettura e al supporto all'assessorato competente nella programmazione e nella gestione di eventi culturali. A Sedilo sono dieci i posti disponibili per i giovani che presenteranno le candidature entro il 28 settembre, otto dei quali legati ai due progetti curati dal Comune e due all'iniziativa lanciata dalla Pro loco, che ha aderito al bando dell'Unpli nazionale unitamente ad altre venti associazioni turistiche sarde. L'intento comune è di promuovere il patrimonio culturale, etnografico e storico divulgandone la conoscenza attraverso lo studio, la ricerca e l'organizzazione di eventi tematici. Ricalca gli stessi obiettivi Riscoprendo Sedilo, con cui l' ente locale assorbirà quattro volontari in aggiunta ai quattro previsti per il progetto RinVerdendo Sedilo, finalizzato alla salvaguardia e alla manutenzione di parchi pubblici e aree verdi. Abbasanta ha scommesso sul valore della prevenzione orientandosi sull'attività di protezione civile, nella quale saranno inseriti quattro giovani. Altri quattro offriranno supporto scolastico agli alunni di scuole materne e primarie. (mac)