L’Assl, paziente con spina in gola: nessuna carenza

ORISTANO. Alla segnalazione da parte di un paziente di una carenza delle strutture sanitarie, puntuale arriva la rettifica dell’Assl. Il caso della persona arrivata al Pronto Soccorso con una spina...

ORISTANO. Alla segnalazione da parte di un paziente di una carenza delle strutture sanitarie, puntuale arriva la rettifica dell’Assl. Il caso della persona arrivata al Pronto Soccorso con una spina di pesce conficcata nella gola viene letto così dall’Azienda sanitaria: «Il Pronto Soccorso è in possesso dell’attrezzatura per l’esame della cavità orale ed è dotato di un laringoscopio, che permette di raggiungere il corpo estraneo fino a una certa profondità. Nel caso in cui il corpo estraneo si trovi a una profondità maggiore, è necessario intervenire con una strumentazione più sofisticata, un laringoscopio a fibre ottiche di cui
sono dotate le Unità operative di Otorinolaringoiatria, presenti negli ospedali di Cagliari, Sassari e Nuoro. Per questo al paziente è stato consigliato di rivolgersi a tali centri. La riforma della rete ospedaliera prevede l’apertura dell’Unità di Otorinolaringoiatria anche a Oristano».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro