Piove, Oristano sott’acqua: la strada 292 è una piscina

In diverse vie allagamenti per la mancata pulizia dei tombini di scolo. Non risolti i problemi a Nuraxinieddu. Chiuso anche il ponte del Rimedio

ORISTANO. Una giornata di pioggia e la città va in tilt. Oristano e i dintorni si sono bloccati per gli allagamenti e i conseguenti disagi al traffico. Già dalla mattina, quando la pioggia è stata consistente ma non esagerata, si sono registrati grossi problemi, soprattutto a causa della coincidenza con l’orario d’ingresso nelle scuole. Al pomeriggio poi è arrivata una nuova perturbazione, stavolta molto più intensa e in vari punti della città sono stati segnalati allagamenti, causati principalmente dalla mancata pulizia delle caditoie e dei tombini. Per un tombino intasato si è anche allagata la camera mortuaria dell’ospedale San Martino, con comprensibili disagi e qualche lamentela. All’inconveniente si è poi ovviato con l’utilizzo di un’idrovora.

Capitolo a parte per la strada statale 292, nel troncone tra la borgata del Rimedio e Nuraxinieddu. La ditta So.ge.la di Cagliari, che sta svolgendo i lavori in corso ormai da qualche anno, e la Provincia avevano annunciato la risoluzione del problema degli allagamenti, che, a partire dalla primavera, si sta presentando regolarmente dopo ogni pioggia. Pensavano sarebbe bastata la stesura di un manto di bitume che parificasse i vari livelli della strada, ma la soluzione – che fin dall’inizio aveva lasciato perplessi molti residenti di Nuraxinieddu – si è rivelata insufficiente. Se la mattinata è trascorsa abbastanza tranquillamente, il forte rovescio del pomeriggio ha reso la 292 nuovamente impraticabile. Anche dieci minuti dopo la fine del temporale vere e proprie piscine costringevano le macchine dirette a Nuraxinieddu a fare la gimkana, invadendo l’altra corsia e procedendo a passo d’uomo.

Nella nuova rotonda, realizzata a cento metri dall’ingresso di Nuraxinieddu, la situazione è anche peggiore, con acquitrini che persistono anche parecchie ore dopo la pioggia. Di fatto, una strada nuova che a ogni temporale rischia di essere chiusa dalla polizia municipale per i pericoli all’incolumità dei numerosi automobilisti che vi passano. I vigili del fuoco, d’intesa con la Provincia e la Polizia locale, hanno poi chiuso il ponte che collega Oristano con il Rimedio e che immette nella strada per Torregrande. Sarà necessario compiere alcuni lavori, che inizieranno oggi, per il ripristino del manto stradale. Complessivamente, i Vigili del fuoco ieri hanno compiuto una ventina di interventi tra il capoluogo, Santa Giusta e Donigala.

Problemi
all’aperto, problemi anche al coperto. La mancata pulizia delle grondaie del tetto del palazzetto di Sa Rodia ha provocato l’immancabile allagamento di una parte del campo da gioco. Allenamenti sospesi perché veniva giù acqua copiosamente. Eppure il Comune era stato avvisato da tempo.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller