Il Distaccamento come strumento di prevenzione

Abbasanta, inaugurata la sede: è operativa già da 11 mesi Il sottosegretario Candiani: investiamo sulle infrastrutture

ABBASANTA. Da presidio di sicurezza, il distaccamento dei vigili del fuoco di Abbasanta si candida a diventare punto di riferimento per la prevenzione. Nel futuro della nuova sede dei pompieri, operativa da undici mesi e inaugurata ieri con i crismi dell'ufficialità, potrebbe inserirsi anche un apparato dedicato alle procedure autorizzative dell'antincendio, nonché un presidio per la formazione e la sensibilizzazione di nuove e vecchie generazioni alla cultura della prevenzione. Il polo, vagheggiato dal capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco Goacchino Giomi, è per ora il germe di un'idea. Intanto è stato posato il primo mattone su cui sarà edificata l'autorimessa al servizio della caserma. A incolonnare uno sull'altro i primi blocchi è stato il sottosegretario all'Interno Stefano Candiani, il quale ha rinnovato l'impegno del suo dicastero a investire sulle risorse umane, sui mezzi e sulle strutture di collegamento nell'ottica di ridurre i tempi di intervento. «L'obiettivo è di riuscire a interconnettere tutti i paesi in modo da raggiungere l'emergenza in venti minuti. La gente ha bisogno di essere sicura e il presidio di Abbasanta è una presenza dello Stato che risponde a questo bisogno», ha rimarcato il sottosegretario. La posizione baricentrica del paese rispetto agli altri diciassette comuni distribuiti su un'area di 700 chilometri quadri consente di contenere i tempi di percorrenza in 20 minuti sul 93 per cento del territorio e in 25 nelle estreme periferie. Il distaccamento è nato sulle ceneri di un progetto mai decollato legato alla valorizzazione della pietra locale. La disponibilità del Comune a riconvertire il centro espositivo ha spianato la strada alla realizzazione del nuovo quartier generale, per anni ospitato a Ghilarza. «Questa è l'occasione per avviare un dialogo con il ministero dell'Interno per trovare soluzioni che permettano di avere presidi importanti laddove, in questi anni, sono stati depotenziati», ha rilevato il
sindaco Stefano Sanna. Il comandante provinciale dei vigili del fuoco Luca Manselli ha indicato nella collaborazione tra istituzioni la chiave della riuscita del progetto. «Il successo – ha sottolineato – si raggiunge solo lavorando insieme allo Stato e alle amministrazioni dello Stato».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro