La circonvallazione va verso l’appalto

L’Ufficio tecnico comunale approva la rettifica del progetto La strada collegherà Sa Rodia con la zona industriale

ORISTANO. A breve non sarà più solo un terreno su cui perpetrare lo scontro tra favorevoli e contrari. A breve, tempi della burocrazia permettendo, sarà un’opera pubblica. La tanto contestata circonvallazione ovest di Sa Rodia inizia a essere qualcosa di più concreto di un progetto su cui dividersi in sostenitori e oppositori. La strada che da via Campanelli arriverà sino al retro dell’ospedale San Martino e che dovrà convogliare parte del traffico che deve raggiungere la zona industriale, sta per vedere l’alba dei suoi giorni.

Il dirigente responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, l’ingegnere Giuseppe Pinna, ha infatti compiuto il penultimo atto prima di indire la gara d’appalto che precederà l’avvio dei lavori. Ha annunciato ufficialmente con la determinazione che riporta la data di ieri di aver approvato la rettifica al progetto esecutivo. A questo punto è imminente la gara pubblica per stabilire chi si aggiudicherà i lavori, finanziati dal ministero per le Infrastrutture nel lontano 2004 con tre milioni di euro poi riacchiappati in extremis dalla precedente giunta quando ormai sembravano perduti.

L’iter dell’opera, contestata da alcuni comitati civici e non vista di cattivo occhio da altri residenti della zona di Sa Rodia rimasti magari più silenti, dopo aver trovato il sostegno della giunta Tendas, aveva infine avuto il via libera dall’attuale giunta comunale e ovviamente dall’Ufficio tecnico che nell’ultima determinazione riporta punto per punto il tortuoso percorso fatto sin qui dal progetto.

Tra varianti di percorso, varianti al Piano urbanistico comunale e procedure varie, ultima quella degli espropri, si è arrivati all’atto finale. La circonvallazione partirà da via Campanelli snodo con la zona artigianale Cualbu a poche decine di metri da via Cagliari. Il percorso attraverserà la zona di Sa Rodia nei pressi della scuola elementare di via Cairoli per poi raggiungere il prolungamento di viale Repubblica all’altezza del palazzetto dello sport. Andrà oltre parallelamente a via Mattei e al palazzo della Provincia, quindi raggiungerà la zona sul retro dell’ospedale San Martino per consentire quindi il ricongiungimento con la zona
industriale. Nel percorso sono previste alcune rotatorie, marciapiedi, piste pedonali e piste ciclabili. Dalla prima ora è stata contestata la vicinanza alle case e ad alcune scuole, oltre che il fatto che per alcuni costituisca una barriera tra la zona sportiva e il resto della città.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community