Seneghe, oggi Enrico ed Emanuele diaconi

SENEGHE. Oggi l’arcivescovo di Oristano, Ignazio Sanna, in occasione della festa dell’Immacolata Concezione, alle 17, nella Cattedrale presiederà il rito di ordinazione diaconale di Enrico Porcedda e...

SENEGHE. Oggi l’arcivescovo di Oristano, Ignazio Sanna, in occasione della festa dell’Immacolata Concezione, alle 17, nella Cattedrale presiederà il rito di ordinazione diaconale di Enrico Porcedda e Emanuele Lecca.

Un giorno di festa nella festa, quindi, per Enrico Porcedda che, all’interno della solenne celebrazione in ricordo del dogma proclamato da Papa Pio IX l’8 dicembre del 1854 con la bolla “Inefabilis Deus” , riceverà la sua ammissione tra i candidati agli ordini Sacri. Una tappa fondamentale per Enrico, arrivata dopo il cosiddetto “periodo di discernimento” che riconosce la chiamata di Dio a seguirlo nella strada del sacerdozio, che precederà di qualche mese la sua ordinazione presbiterale.

L’arcivescovo, dopo la proclamazione del Vangelo, chiamerà i due ordinandi, imporrà loro le mani e pronuncerà la preghiera di ordinazione, quindi chiederà loro di manifestare davanti ai fedeli la volontà di assumere gli impegni previsti per l’ordine diaconale. L’atto successivo, per Enrico e Emanuele, sarà quello della vestizione con gli abiti diaconali e la consegna del libro dei Vangeli quindi, l’abbraccio di pace scambiato con il celebrante, concluderà il rito. Seneghe, che ha dato i natali al Cardinale Agostino
Pipia e alla chiesa diversi sacerdoti, l’ultimo dei quali è Alessandro Manunza, ordinato nell’aprile del 2017, si appresta quindi ad accompagnare Enrico Porcedda nel suo cammino di preparazione al sacerdozio con il sostegno della preghiera e l’entusiasmo.

Piero Marongiu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller