“Komunque donne”: belle nonostante le cure anti-tumore

A Oristano la truccatrice Jessica Camedda ha mostrato tanti piccoli accorgimenti per curare il proprio aspetto

ORISTANO. Esaltare la bellezza dei lineamenti e correggere le imperfezioni del viso delle donne, anche e soprattutto se segnate nel fisico dall'aggressione chimica delle terapie anti-tumorali. Questo l'obiettivo e il filo conduttore della serata illustrativa e di formazione gratuita promossa dall'associazione Komunque Donne in collaborazione con Jey make-up. La giovane visagista e truccatrice estetica Jessica Camedda, domenica sera, presso lo spazio Cooworking 001 ha spiegato alla pazienti oncologiche e alle tante donne presenti in sala, come correggere e riprendere i dettagli del viso che la chemioterapia distrugge.

Non una semplice lezione di estetica, bensì anche e soprattutto una pillola di speranza, supporto e sostegno per tutte quelle donne che stanno affrontando il percorso della malattia con coraggio e che, nonostante le difficoltà, voglio sentirsi comunque donne. A dimostrazione di questo sentire comune, sono state tante le donne che hanno partecipato alla formazione domenicale. Durante le tre ore di dimostrazione, la truccatrice Jessica Camedda ha spiegato per esempio come riprendere le sopracciglia senza necessariamente doverle tatuare. In che modo truccare l'occhio nel momento della terapia in cui si iniziano a perdere le ciglia, con il cosiddetto trucco infra-cigliare. Quale il modo migliore per stendere il fondotinta e quali i prodotti da scegliere, escludendo quelli con componenti aggressivi, per una pelle che è già provata dall'aggressione chimica della terapia anti-tumorale. Oltre alla spiegazione e a piccoli suggerimenti teorici, c'è stata anche la fase pratica con il trucco di due signore presenti in sala, la prima in cura oncologica, l'altra no.

Una dimostrazione semplice ma importante di come, attraverso alcuni accorgimenti, la malattia non rappresenti un ostacolo alla bellezza femminile. «È stata una serata importante e utile - ha sottolineato Maria Delogu, presidente dell'associazione

- grazie alla professionalità di Jessica abbiamo ricevuto una marcia in più per conservare la nostra bellezza. In un percorso di cure come quello oncologico è fondamentale ricordarci che possiamo e dobbiamo sentirci donne e belle. Nonostante tutto, siamo Komunque Donne».
 

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community